Bologna

Bologna-Napoli, le pagelle dei padroni di casa: Cangiano sugli scudi, Juwara imprendibile

Le pagelle dei rossoblù

Francesco Bianchi
21.09.2019 15:34

CLICCA QUI PER LA CRONACA DEL MATCH 

Molla 6: incolpevole su entrambi i gol subiti. Non viene impegnato di frequente, ma è bravo a rispondere presente quando chiamato in causa.

Lunghi 6: netto miglioramento rispetto alla partita di Firenze. L'attacco a due del Napoli gli permette di giocare un po' più alto durante il possesso, avendo maggiore libertà anche in fase di spinta.

Boloca 6: anche lui in crescita rispetto alla scorsa giornata di campionato. Oggi guida il terzetto da centrale e lo fa in maniera ordinata. Come per i suoi compagni c'è ancora qualcosa da sistemare nella difesa posizionale, ma è normale considerando che siamo appena alla seconda giornata.

Khailoti 6,5: ottima prova del ragazzo di origine marocchina. Bravo a contenere negli uno contro uno Sgarbi e Palmieri, attento negli anticipi e nelle chiusure. Non perfetto stilisticamente, ma molto efficace.

Ruffo Luci 6: non sempre nel vivo del gioco, ma quando si accende è un catalizzatore di azioni. La sua duttilità e le sue caratteristiche lo rendono un elemento imprescindibile per il sistema di gioco di mister Troise. Dal 74' Barnabà 6: entra per dare ordine e fornire più copertura nel ripiegamento difensivo, svolgendo correttamente i suoi compiti.

Mazza 6,5: collante fondamentale tra i reparti, si abbassa sempre per ricevere agevolando il disimpegno difensivo. Ottimo in fase di impostazione, notevole nell'interdizione. La sua determinazione agonistica lo sta rendendo un calciatore sempre più completo.

Koutsoupias 6,5: prestazione di grande sostanza e solidità per il centrocampista greco. Corre e lotta su tutti i palloni, senza tirare mai indietro la gamba. Costituzione fisica già importante per un ragazzo di appena 18 anni.

Visconti 6,5: instancabile. Corre incessantemente su quella fascia sinistra e non si risparmia mai: presenza costante nei recuperi difensivi, riferimento per Cangiano tra scambi stretti e sovrapposizioni. Uomo ovunque. Dall' 88' Baldursson s.v.

Juwara 7: quando parte in velocità l'unica arma a disposizione delle difese avversarie è la preghiera. Costante spina nel fianco per Zedadka, riesce a tenere su la squadra da solo quando dopo l'uscita di Cossalter viene utilizzato al centro dell'attacco. Due gol in due presenze, non male come inizio.

Cossalter 6,5: egregia prestazione per il numero 10 rossoblù. Fa a sportellate con i centrali del Napoli ed è ancora una volta molto abile nel creare lo spazio per gli inserimenti dei suoi compagni: oltre ad essere dotato di qualità tecniche importanti, dimostra di possedere un'intelligenza tattica non indifferente. Suo l'assist per il secondo gol di Cangiano. Dal 70' Farinelli 6: il suo ingresso in campo permette al Bologna di mantenere gli equilibri a fronte di uno schieramento più difensivo.

Cangiano 7,5: velocità, tecnica, dribbling, esplosività; è il prototipo dell'ala perfetta. Doppietta che rende facile spiegare perchè il Bologna abbia deciso di puntare con forza sul ragazzo. Dall' 88' Rocchi s.v.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 4^ giornata: Colley raggiunge la vetta, salgono Piccoli, Bianchi e Pavone
Primavera 1, la classifica aggiornata dopo il weekend