Youth League

Atalanta-Manchester United, le pagelle dei bergamaschi: Panada prova a fare la differenza, Oliveri un motorino infaticabile

Le pagelle della "Dea"

02.11.2021 14:07

Sassi 6: sul primo gol non ha colpe, sul secondo può fare molto meglio perchè esce a vuoto sulla punizione di Elanga; nella ripresa compie qualche intervento importante per tenere i suoi in partita e si salva in questo modo dall'insufficienza.

Del Lungo 5: in concorso di colpe con tutto il pacchetto arretrato, sbaglia sul vantaggio dello United; insieme ai suoi compagni di reparto fa molta fatica a reggere la velocità di Elanga e spesso sbaglia il posizionamento sulle azioni d'attacco dei “red devils”.

Berto 5,5: perde la marcatura sul gol del vantaggio e in generale risulta timido e impacciato contro gli attaccanti avversari; 

Ceresoli 6: leggermente meglio rispetto a Del Lungo e Berto, copre meglio gli spazi e annulla Forson in fase difensiva.

Oliveri 7: senza dubbio il migliore in campo, la sua progressione è l'arma in più dei suoi per pensare ad una rimonta e la sua grinta sprona anche i compagni a dare qualcosa in più.

Zuccon 6,5: sale in cattedra dopo la prima mezz'ora, terrificante per lui come per tutti; detta bene i tempi e smista il pallone con qualità.

Panada 7: l'Atalanta si aggrappa a lui nei momenti di difficoltà, e il capitano risponde con un'altra prestazione autorevole, con grinta e qualità. I suoi inserimenti sono l'unica opzione offensiva della squadra fino al sessantesimo, quando con un bel destro sfiora anche il gol. Dal 74' Sidibe 6: eredita la fascia di capitano da Panada, e con essa le sue responsabilità. Prova ad offrire la sua fisicità ma funziona più in fase di interdizione che di costruzione.

Giovane 5,5: prestazione difficile da decifrare, si nota poco nel match e spesso si nasconde tra le maglie avversarie. Dall'81' Guerini S.V.

Renault 6,5: rigore da veterano, piazzato sotto al sette con tanta voglia di ribaltare le sorti di una partita fino ad allora a senso unico. L'esterno sinistro è anche uno dei pochi a salvarsi nel primo tempo sciagurato della “Dea”, spinge e mette in difficoltà la fascia destra avversaria. Dall'81' Fisic S.V.

De Nipoti 6,5: di gran lunga il migliore nell'attacco atalantino, si impegna con la sua solita personalità e lotta su ogni contrasto, sfidando spesso in velocità i centraloni dello United.

Omar 5: spento, evanescente lungo tutto il corso della partita; sembra fin da subito fuori dal gioco, la sua luce non si accende mai. Dal 74' Lozza 6: è attrezzato per assorbire i colpi di Mengi, il centrale molto fisico dello United. Prova a dare il suo apporto, ma viene servito col contagocce dai compagni.

Primavera 4, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata
Primavera 3, il programma della 6^ giornata