Primavera 2B

Michael Buffa tra sogno e realtà: la fame di un ragazzo che si ispira a Jamie Vardy

Alla scoperta di Michael Buffa, giovane attaccante del Pisa Primavera

Manuel Contartese
23.03.2020 19:00

Prendere parte ad un campionato per la prima volta, si sa, non è facile: gli avversari, spesso più preparati, fanno della loro esperienza un'arma difficile da affrontare. E così il Pisa, che quest'anno partecipa per la prima volta al Campionato Primavera 2B, ha dovuto lottare contro formazioni nel giro già da diverso tempo, finendo per rimanere invischiato nelle zone basse della classifica. Eppure, nonostante tutto, i ragazzi di mister Baiano hanno rialzato la testa, collezionando, nelle ultime 3 partite, ben due vittorie ed un pareggio: questo ha permesso ai toscani di superare la Juve Stabia in classifica e di accorciare sul Benevento, ora distante solo 4 punti. E, tra i ragazzi che più si sono fatti notare, brilla senza ombra di dubbio Michael Buffa.

Giovane attaccante classe 2001, la carriera di Michael nel mondo del calcio inizia nel Massa, squadra per la quale inizia a giocare all'età di 4 anni. Viene poi visionato dalla Fiorentina, che decide di puntare su di lui: Buffa, che allora aveva 8 anni, comincia così il suo percorso attraverso le varie categorie delle giovanili viola. A 18 anni deve affrontare un gravissimo infortunio, la rottura del legamento crociato anteriore sinistro; il ragazzo però fa in modo di trarre il meglio da questa situazione. Viene operato e lascia il terreno di gioco per un anno e mezzo, sfruttando questo tempo per costruirsi mentalmente e fisicamente. Al suo rientro, decide di lasciare Firenze, approdando al Pisa nella scorsa sessione di mercato estiva.

Michael è una prima punta di ruolo, ma che si può adattare anche sulle corsie laterali; si tratta di una risorsa molto importante per mister Baiano, che ha dato grande fiducia al ragazzo e gli ha permesso di esplodere. Sono già 5 i gol stagionali di Buffa, che lo rendono di fatto il miglior realizzatore della formazione toscana finora.

Tanta passione per il pallone, ma non solo: Michael è un grande fan delle arti marziali e non perde occasione per seguire l'UFC e gli incontri di MMA. Altre sue passioni sono la palestra e le passeggiate all'aperto, che sfrutta per raccogliere funghi.

Come ogni giovane calciatore, anche Michael ha una fonte di ispirazione: non si tratta però nè di Messi nè di Ronaldo, ma di Jamie Vardy, attaccante del Leicester che da diverse stagioni sta trascinando i Foxies a suon di gol. Un attaccante letale e grintoso, come d'altra parte il giovane Buffa: basti rivedere il gol segnato contro il Crotone, che ha permesso ai toscani di strappare un punto su un campo non facile. Un gol da grande opportunista, con Buffa che si fionda per primo sul pallone e calcia in porta senza pensarci due volte, battendo così il portiere avversario.

Fame e grinta sono le parole perfette per descrivere questo giovane attaccante: d'altra parte, è proprio il suo sogno nel cassetto quello di essere ricordato per la voglia e l'energia che mette ogni volta che scende in campo. Noi di MondoPrimavera.com facciamo i nostri migliori auguri a Buffa, nella speranza di vederlo un giorno esultare nella massima serie del nostro paese.

Mattia Gaddini, il prototipo dell'ala moderna
Alex Rumleanschi, difesa blindata col "blocco italiano" di Notre Dame