Primavera 2A

Hellas Verona- Spezia, le pagelle dei veneti: Sanè infermabile, Lucas partita di classe

Le pagelle dell'Hellas Verona

Niccolò Parenti
15.02.2020 17:38

Aznar (6): lo Spezia non crea granché,ma lui quando viene chiamato in casa dimostra sempre di essere attento e sicuro 

 Gresele  (6,5):  velocissimo pendolino sulla fascia, manda sempre in bambola le ali spezzine. Dal 23' st Darrel (6,5): rientra dall'infortunio regalando 25 minuti di grande livello, crea un grande cross per Amayah

Bernardinello (7): un'autentica furia sulla fascia, sfiora più volte il primo gol in campionato, oggi sembrava più un ala che un terzino.

Bracelli (6,5): da ai suoi compagni grande sicurezza, grazie a lui e Calabrese lo Spezia non crea troppe occasioni da rete.

Lucas (7,5): porta in vantaggio i suoi con un grandissimo gol da fuori area, si riconferma con fare glaciale sul dischetto per la rete del definitivo tre a zero.

 Calabrese (6,5): un muro continuo, blocca più volte le incursioni in area di Baracchini e Pinto. Dal 34' st Ilie (S.v)

 Bertini (6,5): non il più appariscente, ma confezione una grande gara sotto il profilo dell'agonismo.

Brandi (6,5): grande duttilità e corsa per lui le sue geometrie danno ossigeno alla manovra dell'Hellas. Dal 19' st Turra (S.v)

  Sane dal 34' (7,5): ritorna ai livelli d'inizio stagione, realizzando il secondo gol e regalando l'assist per il primo gol di Lucas,  e sfiora più volte la doppietta  se non fosse per gli ottimi interventi di Angeletti. Dal 34 st Zingertas (S.v) 

Jocic (6): nonostante la grande prestazione collettiva, lui è uno di quelli che  risalta di meno, nonostante alcune occasioni per andare in gol. Dal 14' st Pierobon (6,5): entra bene in campo,e si procura il rigore per il tre a zero.

 Amayah (6,5): grande sacrificio e velocità come al solito, sfiora il gol con un violentissimo colpo di testa ma Angeletti sfodera una parata miracolosa. 
 

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 20^ giornata: Buso accorcia nel 2A, nel B Sueva sale in vetta
Parma-Milan, le pagelle dei crociati: Rinaldi fa quel che può, disastro generale