Fiorentina

Fiorentina, parla Angeloni: "Fermare l'attività giovanile scelta dura ma necessaria"

Le parole del direttore del settore giovanile Valentino Angeloni

Matteo Zampini
20.11.2020 16:19

La Fiorentina ha deciso di sospendere tutte le attività del settore giovanile, tranne la Under 19, a causa della seconda ondata della pandemia di coronavirus. Sull'argomento si è espresso il direttore del settore giovanile Valentino Angeloni. Ecco l'intervista riportata dal sito ufficiale della società viola.

Sulla decisione di sospendere l'attività: "E' stata una scelta dolorosa, condivisibile insieme ai componenti della società con lo scopo di tutelare i ragazzi e le loro famiglie in questo momento delicato. Abbiamo cercato di andare avanti fino a sabato, con il passaggio della Toscana a zona rossa siamo stati costretti a prendere questa decisione, con la speranza che possa fronteggiare l'emergenza sanitaria. Prima di sospendere i Nazionali abbiamo fermato le categorie minori. Insieme a allenatori, componenti e al settore medico abbiamo inviato una lettera alle famiglie dei ragazzi spiegando la nostra decisione, ricevendo risposte positive. La Primavera, al contrario, continuerà la sua attività agonistica essendo legata alla prima squadra e ci sarà l'occasione di vedere qualche ragazzo aggregato ai più grandi": 

Sul proseguimento del lavoro e sulla vicinanza della società: "Grazie al supporto dello staff e degli allenatori, per star vicino ai piccoli abbiamo iniziato a far delle sedute con dirette web con lo scopo di aggregarli e motivarli. Gli allenatori e i vari componenti stanno facendo un lavoro enorme, con l'augurio di rivedersi tutti sul campo. Dalla loro i ragazzi ci forniscono i dati che vengono monitorati e analizzati dallo staff tecnico e sanitario. La proprietà ha dimostrato vicinanza al settore giovanile grazie allo spirito familiare che ci contraddistingue, con priorità alla tutela della salute dei ragazzi e del protocollo vigente" ha concluso il direttore Angeloni. . 

Juventus, l'emergenza difesa spalanca le porte a Dragusin?
Empoli, arriva la prima convocazione di Baldanzi e Asllani