Nazionali Giovanili

Mancini, assist ai giovani: "Dalla Primavera alla Nazionale si può, l'età non conta"

Le parole del commissario tecnico Roberto Mancini sui giovani azzurri

Simone Negri
02.05.2020 20:48

Nell'ambito di una video-conferenza con alcuni ragazzi e ragazze del settore giovanile del Bologna, il commissario tecnico Roberto Mancini ha fatto un importante "assist" ai giovani del calcio italiano. L'allenatore della Nazionale azzurra, infatti, ha aperto alla possibilità di portare altri giovani talenti nel suo gruppo, riproponendo l'esempio di Zaniolo. Queste le sue parole: "Non è stato un caso. Lo vidi alle fasi finali dell'Europeo Under 19, in cui era sotto categoria e decisi di chiamarlo. A voi ragazzi dico, impegnatevi e allenatevi duro: se avete qualità tecniche e personalità sono pronto a chiamarvi, anche se non avete ancora esordito in prima squadra".

Dalla Primavera alla Nazionale? Per Mancini non è impossibile: "Nel mio staff ci sono persone che monitorano il campionato Primavera - ha spiegato - e se ci sono ragazzi in gamba sono pronto a chiamarli. Per me l'età non conta: contano tecnica e personalità. Ragiono così perché io a Bologna ho esordito a sedici anni e mezzo, grazie al fatto che trovai persone che mi diedero fiducia e sono sempre pronto a fare lo stesso. Bisogna dare spazio ai giovani bravi, farli giocare e lasciarli anche sbagliare".

Mattia D'Agostino, la spinta 'dance' per l'Ascoli
Inter, blindato Pirola: sfuma il pressing della Juventus