Top 11

"11 e Lode" - Primavera 2: la Top 11 della 9^ giornata scelta da MondoPrimavera

Top 11 Primavera 2: i migliori della 9^ giornata

26.11.2019 18:00

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Con l'inizio della nuova stagione calcistica torna anche l'appuntamento con la nostra rubrica "11 e lode", dedicata alla Top 11 del campionato Primavera. Una tradizione settimanale che anche quest'anno ritorna con l'edizione dedicata al campionato di Primavera 2, la quale premierà i talenti che più si sono messi in luce sui campi della seconda serie del campionato nazionale Under 19. Classico modulo 3-4-3 a trazione decisamente offensiva per il nostro "11 e lode": non perdiamo altro tempo e andiamo subito a scoprire i grandi protagonisti della 9^ giornata del campionato Primavera 2 del 2019/20, scelti dalla redazione di MondoPrimavera.com.

PORTIERE

Neri (Livorno) - giornata complicata per il classe 2002, che viene messo a dura prova dall'attacco del Cosenza. Compie due uscite provvidenziali e mette il lucchetto sul risultato.

DIFENSORI

Biancon (Udinese) - grande partita di spessore per il difensore classe 2001. Anticipi sontuosi e attenta copertura. Arriva anche la sua firma con una potente incornata allo scadere del primo tempo. Mister Cristante può contare su di lui.

Fili (Trapani) - il Lecce va a mille ma lui non si scompone e chiude definitivamente i giochi con un gol che vale oro.

Farcas (Spal) - a conti fatti è lui il punto di forza in zona centrale. Quando la cremonese spinge reagisce con lucidità e non sfigura.

CENTROCAMPISTI

Rossi (Venezia): si proietta in avanti ed è doppietta, manco fosse Ramos. Wow. Peccato solo che non riesce a regalare i tre punti al suo Venezia. Una gara tattica e di morale per i suoi compagni.

Arena (Salernitana): una gara non eccelsa, come tutta la squadra, ancora in panne, ma è decisivo per la vittoria: il suo goal basta e avanza per i primi tre punti stagionali.

Obleać (Frosinone): ottima la prova dei Ciociari sul campo del Benevento ma super quella del moldavo. Gioca d'intensità e concentrazione, pareggiando il goal di Pietroluongo e servendo Luciani per il 2-1 dopo un caparbio pressing su Andreozzi. Gamba, testa e goal.

Campanile (Juve Stabia): l'ex Teramo sembra sdoppiarsi per il modo in cui argina gli avversari, nella partita contro il Perugia: una diga. Per concludere l'ottima prestazione segna il goal del pareggio con uno stacco da centravanti puro. Che dire? Granitico e goleador.

ATTACCANTI

Artistico (Parma): Artistico (Parma): gara intelligente e fisica, impreziosita da un bel goal decisivo per la vittoria. Al nipote d'arte, se continua con umiltà e sacrificio, oltre che con i consigli di zio Edoardo, le soddisfazioni tra i grandi non gliele toglierà nessuno. Promessa.

Matos (Ascoli): È il 46°: si alza dalla panchina un ragazzo porteghese. Venti minuti e colpisce. Davanti da sicurezza e infatti i compagni lo cercano come il pane. Poco prima della fine segna il secondo goal. Doppietta personale e nono goal stagionale alla nona partita. Arma letale.

Haoudi (Livorno): sta crescendo. Sta crescendo partita dopo partita e lo si vede dall'approccio, dal carattere e dalla voglia di migliorarsi. Nella partita contro il Cosenza batte il rigore dell' 1-0 con freddezza da veterano e segna il 3-0 dopo un'azione personale oltre ad impensierire tutta la retroguardia cosentina. Da tenere d'occhio.

 

 

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'11^ giornata: Colley allunga, salgono Fonseca e Pavone
Youth League, 5^ giornata: Atalanta e Juventus passano il turno, City e Real a valanga