Primavera 2A

Spezia-Cremonese, le pagelle dei liguri : Ciccarelli scatenato, grande prestazione da parte della difesa

Le pagelle dello Spezia

Niccolò Parenti
20.09.2019 18:20

Barone(6): Partita sfortunata  per l'estremo difensore spezzino che deve uscire dopo soli trenta minuti a causa di uno scontro con Kadjo, ma che nei pochi minuti disputati ha saputo guidare bene il proprio reparto. Dal 29' Angeletti (7): Non è facile subentrare così a freddo, ma lui ci riesce alla grande e nelle poche occasioni in cui è impegnato mette sicurezza a tutta la difesa.

Catapano (6.5): Gara solida per il terzino classe 2001,che per tutta la partita è una continua spina nel fianco per la difesa avversaria.

Lacassia (6.5): Partita solida e aggressiva per tutta la partita, nel primo tempo cerca sempre il cross al momento giusto innescando molte occasioni. Dal 70' Lascik (6): Compitino per il difensore slovacco, che subentra in una fase della gara abbastanza morta dal punto di vista del ritmo.

Bertacca (7): Attento e Preciso, insieme a Cerretti crea un muro invalicabile per la Cremonese 

Cerretti (7): Già nei primi minuti crea la prima occasione della gara con un forte colpo di testa che si stampa sulla traversa, per il resto della gara  riesce a vincere ogni contrasto ed ogni anticipo 

Rehinart (7): Generoso e instancabile. Tiene unita difesa e centrocampo, mostra la sua classe sudamericana con un gol su punizione preciso e letale allo stesso tempo.

Marianelli(7): Da buon capitano amministra bene il centrocampo con palle sempre precise, e sul dischetto si dimostra glaciale, depositando una palla  angolata alla sinistra di De Bono. Dal 70'Continella (6): Minuti sulle gambe per lui, e nel poco tempo a disposizione non fa miracoli ma non rovina nulla mantenendo l'equilibrio del reparto.

Ciccarelli (7.5): Autentico mattatore della gara, sblocca la partita con un eurogol; un missile dai trenta metri ed è sempre al centro di ogni azione. Dal 70' Bellotti (6): Prova a creare qualche grattacapo alla difesa avversaria, ma entra in una fase della gara ormai priva di emozioni

Baracchini (6.5): Chiama sempre la palla ai compagni e prova a pressare ad ogni tentativo il difensore avversario di turno, fallisce nel secondo tempo un contropiede a tu per tu con il portiere avversario che l'anticipa di nulla.

Nobile (6.5):  Partita non appariscente ma utile ai fini del gioco della propria squadra, dai suoi piedi nascono sempre  le principali azioni offensive.

Gaddini (6): Non replica la grande prova contro il Milan, ma disputa nel complesso una gara sufficiente, non riuscendo ad avere a disposizione un grosso minutaggio per risaltare al meglio.

Dal 52' Bachini(6): Così come per Gaddini non offre una prova sontuosa e vista la grande  prestazione della propria squadra non risulta tra i migliori, ma allo stesso tempo offre una prova sufficiente ed onesta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 4^ giornata: Colley raggiunge la vetta, salgono Piccoli, Bianchi e Pavone
Primavera 1, la classifica aggiornata dopo il weekend