Primavera 1

Zalewski-Cortinovis, la "partita nella partita": i due talenti a confronto

Il confronto tra i due giovani attraverso i dati di Footure Lab

Simone Negri
22.10.2020 20:10

La partita tra Roma e Atalanta, andata in scena nello scorso weekend, ha messo di fronte due delle squadre più forti della categoria. Il risultato ha premiato nettamente la prestazione dei giallorossi, capaci di battere i campioni in carica con un 4-0 senza appello: un successo che ha proiettato i ragazzi di Alberto De Rossi al primo posto della classifica, mentre i bergamaschi sono scivolati addirittura al decimo posto. In questo focus vogliamo però concentrare le nostre attenzioni su due dei principali punti di forza delle due squadre analizzando, attraverso gli accurati dati di Footure Lab, una sorta di "partita nella partita". I due protagonisti  di questo speciale approfondimento sono i centrocampisti Nicola Zalewski ('02) e Alessandro Cortinovis ('01). Sotto l'aspetto del risultato finale, il confronto pare non esistere: il giovane giallorosso ha portato a casa i tre punti, realizzando anche una delle quattro marcature della sua squadra. Un gol che porta a cinque il suo bottino stagionale e che lo vede andare a segno da ben quattro partite consecutive.

Analizzando però più da vicino la prestazione dei due ragazzi con i dati di Footure Lab, non possiamo fare a meno di fare alcune considerazioni. L'incidenza di Zalewski sulla partita è stata chiaramente superiore rispetto a quella di Cortinovis, ma con differenze sostanziali: il polacco ha toccato picchi molto alti in zona offensiva ma ha fornito uno scarso contributo in quella difensiva, dove si è invece fatto preferire il giovane atalantino. Per quanto riguarda la fase di playmaking (costruzione del gioco), risulta un sostanziale equilibrio, con un leggero predominio del classe 2002 della Roma. 

Andiamo adesso a dare uno sguardo ai dati statistici della partita, concentrandoci ancora esclusivamente sulle prestazioni di Zalewski e Cortinovis. Entrambi molto nel vivo del gioco (56 passaggi del nerazzurro contro i 48 del giallorosso, con una precisione che supera l'85%), a farsi preferire nelle verticalizzazioni nella metà campo avversaria è stato il centrocampista orobico (8-6, con addirittura il 100% di passaggi andati a buon fine). Sia Zalewski che Cortinovis prediligono un gioco fatto di passaggi corti (la lunghezza media dei suggerimenti per i compagni è di 21 metri per il romanista e di 17 per l'atalantino). E per quanto riguarda i dribbling? Cortinovis ne ha tentati di più (11), riuscendo però soltanto nella metà, mentre Zalewski ne ha effettuati 7 con il 62% di successo. Chiudiamo il confronto tra i due talenti del Primavera 1 buttando l'occhio sui duelli difensivi. I numeri confermano quanto detto in precedenza, con Cortinovis che ha affrontato (e vinto) più duelli rispetto a Zalewski: 9-6 il confronto, con una percentuale di successi del 71% contro il 42% del giallorosso, oltre a ben 7 passaggi intercettati nell'arco dei novanta minuti. 

 

Primavera 2, la classifica aggiornata dopo il weekend
Primi gol in serie C per Schirò e Haoudi