Juventus

Félix Correia, la nuova freccia della Juventus

Nella giornata di ieri la Juventus ha chiuso per il giovane Felix Correia

Luca Fioretti
29.06.2020 12:00

Nella giornata che ha visto il centrocampista del Barcellona Arthur abbracciare per la prima volta il mondo Juventus, i bianconeri hanno definito un'altra importante operazione di mercato con il Manchester City: lo scambio tra Pablo Moreno e l'ala portoghese Félix Correia, considerato in patria uno dei migliori prospetti futuri nel suo ruolo.

Nato a Lisbona nel gennaio del 2001 e cresciuto calcisticamente nelle giovanili dello Sporting, Correia ha attirato subito su di sé gli occhi di prestigiosi club europei, tra i quali Liverpool, Barcellona, Borussia Dortmund e Manchester City. Proprio quest'ultimo nell'estate del 2019 decide di scommettere sulle prestazioni della stellina portoghese versando nelle casse dello Sporting 3,5 milioni di euro, più il 10% sulla futura rivendita. Firmato il contratto che lo ha legato ai citizens fino al 2024, lascia subito l'Inghilterra in prestito per giocare con maggiore continuità. Sceglie l'Olanda, più precisamente lo Jong AZ, la seconda squadra di Alkmaar, divenendo subito una pedina fondamentale: sono 3 le reti e 5 gli assist in 23 partite disputate con la casacca dell'Under 23 dell'AZ. Tanto basta per convincere la Vecchia Signora a portarlo via da Manchester nello scambio che ha visto l'attaccante spagnolo Pablo Moreno lasciare la Juventus a titolo definitivo e fare il percorso inverso.

Esterno offensivo che gioca su entrambe le corsie (pur preferendo quella mancina per accentrarsi e calciare con il destro), veloce in campo aperto, rapido nello stretto, spesso imprevedibile nelle giocate e dotato di buonissima tecnica: i bianconeri si assicurano un giocatore di prospettiva e che con ogni probabilità verrà aggregato all'Under 23 bianconera in attesa di fare l'atteso salto in prima squadra agli ordini di mister Sarri.

Juventus, altra prestazione convincente del 2001 Fagioli
Trapani, prima convocazione di Castori per Tolomello e Gancitano