Primavera 1

Dopo l'estate torna la Primavera, dove nascono le stelle

Torna il campionato Primavera 1 e tornano i grandi talenti

L'estate è finita, ma inizia una nuova Primavera. No, purtroppo non si tratta di un Eden continuo, bensì del ritorno del campionato Primavera 1. Eppure le vibrazioni che garantisce il locus amoenus non si allontano da ciò proviamo qui su MondoPrimavera da quasi 10 anni: stupore, meraviglia e, a tratti, incanto vero e proprio. Sperimentiamo anche la gelosia, perché non vorremmo mai staccarci dai figlioletti che vediamo crescere gradualmente, spesso a fine stagione ci sentiamo come una professoressa che saluta i suoi studenti pronti al passaggio scolastico successivo. Ma da un decennio a questa parte ci riteniamo orgogliosi di predicare con forza la bontà dei giovani prodotti del nostro calcio, impegnati ad una scalata eroica verso il professionismo: li accompagniamo, li raccontiamo e soffiamo affinché il vento spiri dalla loro parte nel percorso.

Se le emozioni della vigilia restano le stesse da sempre, ci sentiamo di affermare che la stagione 2022-2023 presenti delle caratteristiche uniche nei suoi interpreti: nelle porte girevoli del campionato Primavera, diversi allenatori hanno lasciato la cattedra di insegnanti di Calcio. Ci siamo abituati a salutare tutti i giocatori, ma questa sarà la prima stagione senza due vere e proprie istituzioni della crescita dei prospetti del nostro Paese: Alberto De Rossi non guiderà la Primavera della Roma per la prima volta dopo 18 anni, così come Massimo Brambilla ha lasciato l'Atalanta U19 per guidare la Juventus U23. Ma per due istituzioni che lasciano ci sono ex-campioni con gli scarpini chiamati a portare la loro esperienza ai ragazzi. Alberto Aquilani resta il mister della Fiorentina, mentre Paolo Montero e Ignazio Abate guideranno la U19 dei club per cui hanno combattuto centinaia di battaglie in campo, Juventus e Milan.

Si apre il sipario, arrivano gli attori: il finale non lo conosciamo, ma la commedia ci piacerà (ancora una volta) da morire.

[FOCUS]- Casadei fa la storia: sulle orme di Verratti e Zaniolo, il Chelsea parla ancora italiano
UFFICIALE - Bari, nuovo rinforzo per l'attacco: in arrivo un classe 2006