x

x

L'Italia U17 supera di misura la Danimarca nel match valido per la semifinale dell'Europeo di categoria. I ragazzi guidati dal ct Massimiliano Favo hanno vinto 1-0 grazie al gol di Coletta su assist di Cama alla mezz'ora del primo tempo. Totale gestione della gara per gli azzurri che non hanno mai sofferto. Nella ripresa tante occasioni per raddoppiare non sfruttate. Ad attendere la nostra Nazionale in finale ci sarà il Portogallo, che ha eliminato 3-2 (in rimonta) la Serbia.

Esultanza dell'Italia U17
Italia U17

Le pagelle dell'Italia U17

Cama un treno, Pessina spettatore non pagante

Pessina 6: spettatore non pagante per tutta la durata della partita. Non viene mai chiamato in causa e non deve sporcarsi i guanti.

Benjamin 6: le azioni offensive si sviluppano maggiormente sull'altra fascia. Poco coinvolto ma sempre attento e bravo nel limitare le avanzate avversarie.

Verde 6,5: ottima prova di attenzione. Non perde un duello in difesa, coraggioso nell'uscire più volte palla al piede dalla propria trequarti.

Natali 6: insieme al compagno di reparto contiene bene l'attacco della Danimarca, senza sfigurare. 

Cama 7: una spina nel fianco per gli avversari. Fornisce l'assist a Coletta per il gol vittoria, ed è presente in quasi tutte la azioni offensive azzurre.

Coletta match-winner, Sala e Di Nunzio molto bene

Coletta 7,5: fa gol e non solo. Si fa trovare sempre al posto giusto, non smette un secondo di correre. A centrocampo recupera una vasta quantità di palloni e li ripulisce altrettanto bene.

Sala 6,5: chiamata a svolgere il ruolo di regista, lo fa molto bene. Bravissimo nel collegare difesa e centrocampo, ottimi anche qualche suoi spunti offensivi.

Di Nunzio 6,5: tanto gioco sporco, ma molto d'aiuto per la squadra. Non perde un duello e i suoi inserimenti dietro le punte mettono in costante difficoltà la retroguardia danese. Dall'86' Mantini S.V.

Camarda fenomenale, Liberali presente

Liberali 6,5: sempre presente e al centro di tutte le manovre offensive, grazie alla sua tecnica mette in seria difficoltà gli avversari quando entra in possesso palla. Dal 71' Orlandi 6: entra bene in partita dando la giusta vivacità e contribuendo alla vittoria.

Mosconi 6: tanta corsa e impegno, gli avversari lo soffrono ma spesso è poco preciso nella scelta finale.

Camarda 7,5: fenomenale, come sempre! Nonostante sia un sotto età, l'attaccante azzurro ha giocato una bellissima partita. In occasione del gol vittoria di Coletta si trasforma in regista, dando quasi il via all'azione. Tante sponde a favore della squadra e tanti spunti offensivi buoni. Un vero e proprio leader!

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
Torino-Scurto, ore di riflessione: la situazione in casa granata