Quieto Inter
Inter

Stankovic dirige l'orchestra, Sarr spento: le pagelle dll'Inter

Le pagelle della squadra di Chivu

A 3 giorni dalla sfida delicata di Youth League contro la Real Sociedad, l'Inter di Christian Chivu non ritrova il successo in campionato sul campo del Monza. Stankovic porta avanti in nerazzurri, dopo il pari subito Sarr e compagni non trovano più la via della rete. Chance per le inseguitrici, nel prossima turno sarà tempo di derby della Madonnina contro il Milan di Ignazio Abate. Di seguito le pagelle della formazione di viale della liberazione.

Inter Primavera
Inter Primavera - MARTIN COCCIOLO

Raimondi senza rimpianti, Cocchi meglio davanti

RAIMONDI 6: Un tiro in porta subito, un gol al passivo. Poco, quanto basta per non renderlo un eroe nella mattinata brianzola alla quarta presenza in campionato.

NEZIREVIC 6: Tre quarti di gara vissuti senza mettere mai realmente la marcia massima, nel secondo tempo alza il livello quando non ha nulla di cui preoccuparsi alle spalle (76' MOTTA 5,5, non entusiasma, non fa partire cross pericolosa nel momento di massima spinta dei suoi).

GUERCIO 6: Affronta Antunovic di petto attorniato da suoi compagni per contrastarlo, spesso ne esce vincitore. Comunque coraggioso.

MATJAZ 6: Si immola per evitare che il Monza calci per la prima volta in porta con Lupinetti, ma nel contrasto con il centrocampista di casa ha la peggio e lascia il campo dopo aver avuto la peggio nel contrasto. Alle porte ci sono Real Sociedad e Milan, Chivu conta di recuperarlo prima della settimana di fuoco tra Youth League e campionato (29' ALEXIOU 6, fa il suo esordio in Primavera 1 entrando con l'Inter in vantaggio, ma oltre al giro palla non è costretto a fare gli straordinari).

COCCHI 6,5: Impacciato quando c'è da andare a contrasto in area, infatti Lupinetti lo anticipa per vie aeree. Che gamba in attacco, però. E' un plus offensivo, come ogni terzino fluidificante che si rispetti.

Stankovic direttore d'orchestra, Sarr spento

Inter Primavera
Inter Primavera - MARTINA CUTRONA

AKINSANMIRO 5,5: Nel limbo, non si accende. Metterlo vicino ad un trequartista allargato non paga i dividendi, ma nemmeno lui trova il bandolo della matassa.

STANKOVIC 7: La sua stilettata da fuori fa crollare il muro dei brianzoli alzato per la prima mezz'ora, per il serbo è il secondo centro stagionale. Cercato e trovato dai compagni, ora è un mediano completo.

BERENBRUCH 6: Un verticalizzazione a tagliare la difesa avversaria e lo scarico buono per il destro vincente di Stankovic, la prova della mezzala di Chivu si pesa su due lampi di qualità. Dopo l'assist, però, scende di rendimento e viene sostituito (57' DI MAGGIO 6, riempie l'area certamente di più del compagno, ma in altre condizioni nella partita)

DE PIERI 5,5: Trequartista spostato sulla destra in una zona che non sembra tagliata a su misura per le sue caratteristiche. Riceve spesso largo e pressato, spreca pure una chance ghiottissima in avvio (57' QUIETO 5,5, esplora anche le vie centrali, proprio dove il Monza non fa passare neanche gli spifferi, a destra non fa meglio del proprietario precedente).

ZUBEREK 5,5: A Monza si era rotto il crociato in Supercoppa più di 11 mesi fa, a Monza ritorna per proseguire nel suo percorso alla ricerca della miglior condizione post-infortunio. Sta ancora lavorando, arriverà, oltre ad un cartellino giallo non lascia tracce di sé (57' SPINACCE' 5,5, imbottigliato nel traffico dell'ultimo terzo di campo, opaco).

SARR 6: In avvio ama prendere in mano la linea laterale, quando porta fuori i centrali dà fastidio al Monza. Nel secondo tempo è quello che va più vicino al gol, ma non brilla.

Primavera 1, la classifica marcatori del campionato
Diretta Napoli-Crotone Primavera 2: cronaca, formazioni e risultato