Pescara

Pescara-Juventus, le pagelle degli Abruzzesi: Pavone vivace e incontenibile e Diambò inarrestabile.

Le pagelle degli Abruzzesi.

Karim Dafirbillah
18.10.2019 18:07

Sorrentino 6: pronti,via e si ritrova di fronte Stoppa, dopo sette minuti, che batte un calcio di rigore. Intuisce l'angolo ma non può farci nulla. Controlla attentamente, anche se problemi non arrivano, tranne che in una mancata chiamata o chiamata in ritardo, del pallone, con il difensore, dove Gerbi coglie la traversa.

Martella 6,5: spinge molto e attentamente, visto che non permette a Verducci di fare altrettanto.

Mané 6,5: difende, soprattutto, di fisico e attenzione.

Celli 6: nel primo tempo non si sente e nel secondo tempo difende con tranquillità.

Chiacchia 5: non è un'insufficienza di scredito ma, semplicemente, perché nel tempo in cui rimane in campo, il primo, non riesce a farsi notare. Dal 1° minuto del secondo tempo Camilleri 6: senza fare granché regge bene in fase di marcatura.

Palmucci 6,5: commette il fallo da rigore, colto di sorpresa dalla vivacità di Tongya, ma non si fa demoralizzare e gestisce bene la regia del centrocampo. Dal 38° del secondo tempo Cipolletti s.v.

Tringali 6: si sente poco, come Celli, ed è poco propositivo.

Diambò 8: contenimento, corsa, propositività e goal. Che altro aggiungere?

Bocić 6,5: impensierisce molto Dragusin e ruba palla, con una normale spallata, a Vlasenko, realizzando l'assist del 2-1 di Pavone. Lottatore.

Pavone 8: Corre, gioca bene tra le linee e su tutto il fronte d'attacco. Assist, per il goal del pareggio, fortunoso, di Masella e goal. Inarrestabile. Dal 38° del secondo tempo Zinno s.v.

Masella 6: un goal fortunoso con la complicità di Israel ma non punge. Dal 22° del secondo tempo Mercado 6: buoni spunti offensivi.

Legrottaglie 6: una vittoria, vero, ma con una Juventus così, forse, è un po' facile. C'è da dire, però, che di errori ce ne sono stati, anche, da parte degli Abruzzesi. Sotto pressione, per esempio, la squadra sembra non essere tranquilla ma piuttosto impacciata.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata: Juwara e Colley si prendono la vetta, Gagliano insegue
Lazio-Atalanta, le pagelle della Dea: Cortonovis organizzatore, Colley segna e si sacrifica