Hellas Verona

Hellas Verona-Pordenone: le pagelle dei gialloblù: Sane scatenato, Felippe dirige

Le pagelle dell'Hellas Verona

05.10.2019 19:15

​​​​​​

LA CRONACA DI HELLAS VERONA-PORDENONE

Adnar 6,5: il portiere scaligero contribuisce alla larga vittoria gialloblù soprattutto nel primo tempo. Con il risultato sull’1-0, nega il gol del possibile pareggio a Osayande e poco dopo il Verona raddoppia mettendo in discesa il match.

Gasolina 7: prova molto positiva per il terzino destro, che spinge con grande costanza sulla sua fascia di competenza. A livello difensivo, non corre praticamente nessun pericolo. Dal 65’ Gresele 6: entra quando la gara è ormai in discesa, non avendo molte occasioni per mettersi in mostra.

Dal Cortivo 6,5: partita con ben poche apprensioni per il centrale difensivo. Guida nel migliore dei modi la retroguardia scaligera tenendo sempre la linea alta.

Calabrese 6,5: giornata tranquilla e buona prova anche per l’altro centrale difensivo del Verona. Nel finale commette il fallo che porta al rigore del 6-2, ma il risultato era ormai acquisito.

Udogi 7: una vera e propria freccia sulla corsia di sinistra. Difficilmente viene contenuto dagli avversari, fornendo una prova importante sul piano tecnico e fisico. Coinvolto in tutte le azioni più importanti del Verona.

Brandi 6,5: dà il suo contributo nella zona nevralgica del campo soprattutto sul piano della fisicità. Si fa vedere più volte in avanti, accompagnando l’azione offensiva. Dal 46’ Turra 7: ottimo impatto da parte sua. Risulta tra i migliori nel secondo tempo, facendo alla grande le due fasi.

Felippe 7: il metronomo della squadra veronese. Tocca tantissimi palloni e, dai suoi piedi, partono tutte le trame di gioco dell’Hellas. Freddo nel calciare il rigore del 4-0. Dal 60' Squarzoni 6: ingenuo in ocacsione del fallo da rigore, ma nel complesso gioca un buon finale di gara.

Jocic 6: tra i meno in vista della formazione gialloblù. Lezioso in più circostanze. Non fa vedere la precisione e la concretezza mostrate in altre partite.

Zingertas 6: così come Jocic, non fornisce una prestazione dello stesso livello di quella dei compagni. Merita comunque la sufficienza. Dal 60’ Jemal 6,5: entra con il piglio giusto, risultando parte attiva in diverse azioni offensive.

Yeboah 7: con il gol siglato al 22’, dà il là alla larga vittoria del Verona. Sempre presente sul piano offensivo, dialoga nel migliore dei modi con il compagno di reparto Sane.

Sane 8: protagonista assoluto della goleada sul Pordenone, alla quale contribuisce con una splendida tripletta. Svaria su tutto il fronte e dialoga alla grande con i compagni: è il vero e proprio uomo in più del Verona. Dal 71’ Nicolau s.v.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata: Juwara e Colley si prendono la vetta, Gagliano insegue
Torino-Fiorentina, le pagelle dei granata: sulle fasce ottimi Singo e Michelotti, davanti bene Rauti