Venezia

Venezia-Hellas Verona, le pagelle dei lagunari: Hasanbegović non c'è, Perissinotto non si risparmia

Le pagelle della squadra di Marangon

Pietro Nalesso
24.04.2021 18:00

LAZAR 6,5: tiene a galla i suoi con due parate per tempo, dimostrandosi in costante crescita con una prova più che positiva.

PALSSON 5,5: soffre terribilmente le avanzate di Elvius &co., terminando con una prova comunque discreta per la difficoltà degli avversari. Non spinge quasi mai.

DE GRANDI 6,5: l'intesa con Perissinotto funziona, riesce a rendersi pericoloso con sgroppate offensive senza sbavare dietro. Non molla la presa su un Cancellieri incontenibile.

BORTOLIN 6: epicentro tecnico della squadra, pulitissimo nell'offendere, in difficoltà nel contenere gli offensivi avversari (dal 74' MOZZO 5,5: si fa perlopiù travolgere dalle iniziative del Verona, perdendo un pallone che per poco non vale il 3-0)

GALLIANI 5,5: non conferma le ultime uscite positive, affonda con la nave senza ergersi come al solito.

GABRIELI 5: si fa sverniciare in occasione dell'1-0 e segue Yeboah senza successo per tutto il campo. Davvero in difficoltà negli uno contro uno a campo aperto

CANDIC 5: nonostante i 90 minuti concessigli non dimostra di poter fornire una prestazione adeguata all'avversario. Male su molti aspetti.

MARCHESAN 6: tre conclusioni nel primo tempo e tanta sostanza, ciononostante viene sostituito con un po' di sorpresa generale (dal 59' SALVADOR 6: il Venezia non svolta con lui in campo, la gara del classe 2004 è comunque positiva).

HASANBEGOVIC 4,5: insufficiente per pericolosità e scarsa precisone nella gestione di vari palloni. Dovrebbe essere l'uomo che illumina la squadra, invece, rovina molte delle iniziative dei compagni (dal 59' SCANFERLATO 6:  almeno ci prova, converge e crea partendo da sinistra).

PERESIN 5,5: si fa soffocare dalla morsa dei difensori veronesi nei pressi dell'area, quando svaria si dimostra più utile ma non riesce ad incidere (dal 74' ABUBAKAR S.V.).

PERISSINOTTO 6,5: si muove facendo male con e senza palla, ottima intesa con De Grandi nella costruzione delle azioni offensive. Cala un po'nel secondo tempo (dall'87' ANTINORO S.V.).

Primavera 3, le classifiche dei sette gironi
Sassuolo, pronto il riscatto di Samele