Atalanta

Roma-Atalanta, le pagelle dei nerazzurri: Sidibe non basta, attacco in difficoltà

Le pagelle dei giocatori dell'Atalanta

13.03.2022 15:00

Dajcar 6 Non corre grandi pericoli nel corso del primo tempo, dove però risponde sempre presente sui cross e sui tiri avversari. Poteva forse fare qualcosa di più in uscita sul gol di Cherubini; incolpevole, invece, in occasione della rete di Rocchetti, lasciato troppo solo dalla difesa avversaria.

Del Lungo 6,5 Senza dubbio il migliore fra i difensori orobici quest'oggi: non solo salva miracolosamente su Voelkerling al 16', impedendogli di trovare il gol, ma serve addirittura il pallone giusto per il colpo di testa vincente di Sidibe, con un gran cross dalla destra. (Dall'84' Berto sv)

Ceresoli 5,5 Si lascia scappare Cherubini in occasione del gol del primo vantaggio giallorosso, senza riuscire a recuperare in tempo per chiuderlo. Fa il possibile per limitare le offensive avversarie, ma commette diversi errori di lettura che permettono alla Roma di far male soprattutto dalle sue parti.

Hecko 5,5 Primo tempo sufficiente da parte del centrale slovacco, che chiude ottimamente in un paio di occasioni. Decisamente meno in partita nel corso della ripresa, dove soffre ancora di più gli inserimenti di Voelkerling. (Dal 70' Zuccon 5,5 Dona maggiore equilibrio al centrocampo nerazzurro, ma senza dare quel qualcosa in più per provare a far male agli avversari.)

Renault 6 Il duello con Cherubini è difficile e soffre un po' in fase difensiva, ma riesce comunque a limitarlo bene nel corso dei primi 45' di gioco. Durante la ripresa è dalla sua parte che l'Atalanta prova ad attaccare maggiormente; nel finale, dirottato sull'out di sinistra, fa il possibile per cercare i compagni nel mezzo.

Giovane 6 Gara difficile da gestire a centrocampo: la Roma controlla splendidamente il possesso palla e lascia poco margine d'azione al trio di centrocampisti avversari. Fa tuttavia il possibile per spezzare il gioco avversario e provare ad impostare, sfruttando soprattutto l'ampiezza del campo. (Dal 70' Fisic 5,5 Nessun pallone veramente giocabile per lui quest'oggi; un debole colpo di testa e nulla di più, da parte di un giocatore che avrebbe dovuto portare nuova linfa all'attacco nerazzurro.)

Sidibe 7 Domina nella zona centrale del campo, facendo ottimamente da collante tra difesa ed attacco. Senza dubbio è lui l'uomo più pericoloso per i nerazzurri: arriva spesso al limite dell'area palla al piede, servendo grandi palloni a liberare i compagni oppure tentando la conclusione. Bravo a sfuggire alla marcatura di Tripi e a battere Mastrantonio per il gol del momentaneo 1-1.

Panada 5,5 Si sacrifica moltissimo in fase difensiva, chiudendo spesso su Volpato e Rocchetti. Commette tuttavia diversi falli ed errori un po' troppo superficiali. Sembra trovarsi un po' più a suo agio sulla linea dei difensori, su cui retrocede dopo l'ingresso di Zuccon.

Bernasconi 5 Sua la prima occasione della gara: cross dalla destra e colpo di testa che si schianta sulla parte alta della traversa, con un brivido per Mastrantonio e i giallorossi. Poco altro da segnalare però: fatica a trovare spazi e si lascia scappare più volte Missori e Voelkerling, soprattutto nei primi minuti di gioco. (Dal 70' Chiwisa 6 Insieme a Zuccon permette agli orobici di gestire meglio il possesso palla nella zona centrale del campo; tuttavia, non ha mai modo di provare l'affondo o di verticalizzare per i compagni.)

Omar 5,5 Anche lui disputa una buona prima frazione, muovendosi agilmente tra le linee e scappando più volte alla marcatura. Non riesce tuttavia a creare pericoli, se non in chiusura di primo tempo, quando raccoglie un ottimo assist di Sidibe e prova a battere Mastrantonio, con un tiro troppo poco angolato per impensierire il portiere. Sparisce un po' dai radar nella ripresa, in cui non riesce a farsi mai trovare in zone pericolose del campo. (Dall'81' Ferrara sv)

Oliveri 5,5 Partita piena di alti e bassi per lui quest'oggi: Cherubini e Vicario sono in forma e per lui è difficile arrivare al tiro. Si sacrifica molto, allargandosi e provando a buttare palloni nel mezzo per la testa di qualche compagno, senza però riuscire a creare l'occasione giusta per il gol.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
[FINALE] - Primavera 1, Sampdoria-Torino 0-0: pareggio a reti bianche per un punto che non accontenta nessuno