x

x

Era da tempo nell'aria, ma adesso è ufficiale. Attraverso un comunicato, l'Inter ha ufficializzato Andrea Zanchetta come nuovo allenatore della Primavera. Si chiude il ciclo di Cristian Chivu, che poche settimane fa aveva annunciato il proprio addio al club. Di seguito, il comunicato della società nerazzurra.

Inter, ufficiale l'arrivo di Zanchetta: il comunicato

Andrea Zanchetta è il nuovo allenatore dell’Inter Primavera. I colori nerazzurri sono nel suo destino dall'età di 13 anni, quando da calciatore ha iniziato il suo cammino all’interno del vivaio interista.

L'esordio con la Prima Squadra nel 1994 e poi il ritorno da allenatore nel Settore Giovanile nel 2016 dove ha vinto due campionati e due supercoppe con la formazione Under 17. Nel 2019/20 ha allenato per la prima volta l'Under 18 nerazzurra, che ritroverà stabilmente nel 2021 dopo un altro anno in U17. Adesso un nuovo ciclo, al timone dell'Under 20.

Ad Andrea l'in bocca al lupo per questa nuova, importante, avventura con la Primavera nerazzurra.

Inter Zanchetta

 Una promozione frutto del lavoro

Il destino muove nuovamente i fili: come accadde nel 2021, anche nel 2024 Zanchetta  succederà a Chivu su una panchina colorata di azzurro e nero. Allora fu per guidare l'Under 18, in un futuro prossimo sarà a quanto pare per guidare la Primavera. Nella sua parentesi che sta per chiudersi però, Zanchetta ha raccolto delusioni e gioie: alle porte dei playoff, quest'anno l'Inter si presenta come grandissima favorita, complice una regular season dominante e sempre al primo posto. Lo scorso anno invece, la sconfitta bruciante contro la Spal delle meraviglie in finale Scudetto. Incubo che il tecnico originario di Gaglianico non vuole più rivivere. Nel suo palmares anche due “double” con l'U17 dei nerazzurri, nel 2017 e nel 2019 (campionato più supercoppa), mentre nel 2014 con la Juventus di Audero e Mattiello, era arrivata una Supercoppa Primavera.

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. Il comunicato
Salernitana, vicino l'arrivo di Pagano dalla Roma: i dettagli