Hellas Verona

Roma-Hellas Verona, le pagelle degli Scaligeri: Boseggia super, male l'attacco

Le pagelle della squadra di mister Pagliuca

13.10.2022 17:25

Boseggia 6,5: tiene a galla i suoi con importanti parate. Abile sia tra i pali che nelle uscite.

Signorini 5,5: qualche dubbio di troppo quando ha la palla tra i piedi, viene messo in difficoltà dalla mobilità dell'attacco della squadra di Guidi.(dal 87' Dentale:SV)

Calabrese 6: interessante il duello con Satriano condotto bene dal classe 2004. Fase di impostazione macchinosa. 

Schirone 5,5: perde il duello con Tahirovic, lascia troppo spazio alla manovra capitolina.(dal 87' Minnocci:SV).

Florio 5,5: compie giocate prevedibili, non accende la miccia giusta per sbloccare la gara. Keramistis lo annulla.(dal 72' Cisse 6: altro ingresso positivo dell'ex calciatore del Giorgione. Si guadagna il rigore al 92')

Bernardi 6: spinge tanto sulla fascia sinistra limitando il raggio d'azione di Missori. Nella seconda frazione cala. 

Rihai 5,5: molta corsa ma troppe le indecisioni sia in fase di impostazione che in quella di copertura. Soffre molto gli strappi di Cassano. (dal 63' Larsen 5,5: non combina molto rimediando anche un cartellino giallo). 

Gomez 6: alterna ottime sventagliate ad errori tecnici, è la fonte principale del gioco dei ragazzi di Pagliuca. 

Cazzadori 6: si prende sulle spalle l'attacco provando a costruire qualche occasione. Spalle alla porta è difficile da spostare. Il centrocampo non lo supporta nei suoi movimenti senza palla.

Ebengue 6,5: partita autoritaria del numero 28 che non concede sconti a Satriano. Nella prima frazione c'è anche un accenno di rissa con Volpato. 

Bragantini 5,5: viene limitato bene dalla difesa avversaria, alterna qualche trama buona ad errori tecnici. Non riesce a dialogare costantemente con Cazzadori e Florio.(dal 63' Patanè 6: si accende negli ultimi minuti supportando spesso Cissè.)

FOTO: MARTINA CUTRONA

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: Burnete è capocannoniere, Bruno e Montevago sul podio
Venezia, Velcea ancora in Prima squadra con Javorcic