Parma

Parma, Marconi: "Mi sto trovando bene con il gruppo. Devo ancora crescere tanto. Prendo spunto da..."

Le parole dell'attaccante classe 2005 dal ritiro con la prima squadra

08.08.2021 09:12

Il Parma in questi giorni è tornato in ritiro per preparare la prima gara ufficiale della stagione che vedrà i crociati affrontare il Lecce in Coppa Italia. Nella giornata di oggi al Tardini andrà in scena l'amichevole contro l'Inter, orfani di Lukaku passato al Chelsea. Test importante per Maresca e i suoi ragazzi per capire a che punto si è della preparazione. In questi giorni dal ritiro ha parlato anche l'attaccante classe 2005 Giacomo Marconi, aggregato sin dalle prime uscite al gruppo della prima squadra e che in queste amichevoli ha trovato anche lo spazio per mettersi in mostra. Ecco le sue parole come riportate dal sito ufficiale del Parma Calcio: 

“Ritiro con i grandi? Ho iniziato il 12 luglio la preparazione con la prima squadra, mi sto trovando bene e tutti mi stanno aiutando ad entrare nel gruppo vista l’età. Sinceramente i primi giorni ho fatto un po’ di fatica, poi mano a mano sono riuscito a prendere il passo sempre di più durante gli allenamenti e ora va meglio rispetto all’inizio. Caratteristiche? Di solito sono uno che attacca la profondità, cerco l’uno contro uno e provo ad aiutare la squadra giocando anche di sponda. Certo vista la mia età nonostante il mio fisico sono ancora molto giovane e non è facile, devo crescere soprattutto nel proteggere palla. Quel che mi colpisce del gruppo è l’intensità messa negli allenamenti e come si comunica in campo, non solo a voce ma anche con gli atteggiamenti del corpo; oltre al fatto che i giocatori cercano di migliorarsi nonostante l’esperienza. Ci segue anche un nutrizionista e questo è molto importante per me che sono giovane, così posso imparare a mangiare bene. La Nazionale? Finito qui partirò per il ritiro dell’Under 17 a Lecco, è da tanto che non ci vediamo perché l’attività è stata sospesa causa Covid, inoltre l’ultima volta non siamo partiti all’ultimo per l’amichevole contro la Serbia. I miei modelli di centravanti? Prendo spunto da Lewandowski per come gioca spalle alla porta e da Haaland per come attacca la profondità.”

Hellas Verona, Cortinovis ad un passo dalla firma
Lecce, dopo le positività parte il ritiro della Primavera: i convocati