Primavera 2A

FOCUS - Issa Ouro Agouda, la giovane furia biancorossa

Issa Ouro Agouda, tra Primavera e prima squadra convince il classe 2002

Mattia Simonetti
14.11.2020 12:00

Foto di Henrique Apolinario

Si ferma ancora una volta il campionato primavera, ma dalle prime giornate abbiamo già capito chi ci sa fare. Issa Ouro Agouda, attaccante del L.R Vicenza classe 2002, si è fatto subito notare.

Il Ragazzo togolese fa leva principalmente  sulle sue qualità fisiche ed atletiche, statura importante e falcata molto lunga che gli permette di avere una buona accelerazione. Velocità che sa sfruttare sia da punta ma anche da esterno d’attacco che tende ad accentrarsi per poi concludere a rete. Prende spunto e stima tantissimo il bomber della squadra parigina Moise Kean. Anche Issa come il suo idolo ha un buon rapporto con il gol, infatti pur partendo spesso defilato e distante dalla porta riesce molte volte a iscriversi sul tabellino dei marcatori. La conferma deriva dalla doppietta nella vittoria contro il Brescia alla prima giornata di campionato e dal bottino di 8 reti con la formazione berretti la stagione passata, contando solamente i pochi mesi giocati prima dello stop forzato delle competizioni. In questo lasso di tempo aveva già collezionato una convocazione in prima squadra , nella sfida del girone b di serie C contro la Virtus Pesaro. Girone poi vinto dal L.R. Vicenza che, conquistando la promozione in serie b, danno diritto al passaggio da berretti a primavera 2 .Permettendo così a molti giovani di mettersi in mostra nel panorama nazionale.

Nonostante la giovane età di 18 anni, ha già avuto modo di conoscere approfonditamente il “mondo” dei grandi. Infatti dopo la trafila delle giovanili nel Camisano vicentino , esordisce con la stessa squadra nel campionato di promozione veneta alla sola età di 16 anni. Il Vicenza conosceva già Issa , il classe 2002 aveva avuto un esperienza passeggera di un anno con i biancorossi tornando poi a Camisano.

Le lane dopo averlo ritrovato non lo hanno più lasciato andare , è stato una delle prime riconferme per formare la rosa della formazione primavera, che affronta il primavera 2A e nonostante sia la novellina del girone ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per sviluppare un buon percorso avendo in rosa molti ragazzi di buon prospetto .La società ripone fiducia nel ragazzo e lo ha aggregato alla prima squadra per il ritiro precampionato. In successione durante questa prima parte di stagione arrivano convocazione ed esordio in coppa Italia contro la Pro Patria e la prima chiamata in serie B agli ordini di mister Di Carlo ,nel sentito derby contro il Venezia.

Ora l’unica cosa da fare è attendere la ripartenza dei campionati per poter osservare  nuovamente Issa e i compagni biancorossi destreggiarsi in un combattutissimo girone.

FOCUS - Tommaso Baldanzi, il "nuovo Giovinco" che fa volare l'Empoli
FOCUS - Cosimo Marco Da Graca: la Juventus ha la sua macchina da gol