Primavera Tim Cup

Spezia-Milan, le pagelle dei Diavoli: Maldini e Brescianini di un'altra categoria

Le pagelle dei Rossoneri

Karim Dafirbillah
30.10.2019 10:26

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

LEGGI LA CRONACA DEL MATCH

Moleri 6: si ritrova a dover sostituire Jungdal che s'infortuna nel riscaldamento. Subìsce un goal su rigore ma è bravo Marianelli a spiazzarlo. Per il resto, anche se impensierito pochissime volte, è attento.

Borges 5,5: sembrava spingere bene fino all'infortunio che lo costringe ad uscire dopo 21 minuti. (Dal 21° Barazzetta 6: copre e sale con attenzione ma anche lui esce per infortunio, seppur al 79°. Dal 79° Bossio: s.v.)

Tahar 6,5: difende con tranquillità e pulizia

Potop 6,5: difende con personalità e imposta diligentemente.

Abanda 6: nel primo tempo, seppur proponendosi, sale ma sembra sperduto; nel secondo tempo, forse anche agevolato dai compagni, in primis Mionić che naviga dalle sue parti, e dal risultato, sembra più attento sia avanti che dietro.

Sala 6: con Brescianini in panchina è lui il capitano, fin quando lo rileva, e deve sobbarcarsi le responsabilità del reparto, coadiuvato da Frigerio, ma sembra che senza Brescianini, la manovra sembra faccia fatica a partire da quelle parti. (Dal 56° Brescianini 7,5: dopo la doppietta al Parma, in campionato, parte dalla panchina ma quando entra nel segna un'altra, tra cui un goal su pallonetto da posizione difficilissima, segno che è un momento di grazia e di impegno da parte sua. Quantità e qualità che garantiscono la sua preziosità nel reparto.)

LEGGI GLI ALTRI RISULTATI DI TIM CUP

Frigerio 6,5: copre bene, abbassandosi molto per aiutare la difesa, e anche con un po' di durezza. 

Mionić 6,5: a differenza degli altri due copre e gioca in appoggio sia sulla fascia per Abanda che al centro, meno fino a quando in campo c'è Maldini. Mezzala intelligente.

Haidara 6: primo tempo da secondo trequartista, con Maldini, e secondo tempo da attaccante ma non è molto incisivo.

Maldini 7,5: trequarti e centrocampo: fa tutto lui. Batte una splendida punizione, a mezza altezza, sul palo del portiere e dopo tre minuti segna il rigore procurato da Tonin. Aiuta i centrocampisti a dirigere la manovra offensiva giocando d'appoggio. Maestro. (Dal 56° Olzer 6: prendere il posto di Maldini non è facile ma con la sua complicità nasce l' 1-3 di Brescianini.)

Tonin 6: non segna ma si sacrifica aiutando ad aprire spazi e procurandosi il rigore del 2-0. (Dal 56° Pecorino 7: anche lui, come Brescianini, parte dalla panchina e segna, con la complicità di Bertacca al 92°, aiutando in fase di non possesso.)

All. Giunti 8: parte con il 4-3-2-1 per poi, nel secondo tempo, cambiare con il 4-3-1-2, facendo sì che il trequartista (Maldini) tenesse basso Benedetti costringendolo a non impostare come sa. Buona lettura e cambi sapienti, oltre che di qualità.

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata: Juwara e Colley si prendono la vetta, Gagliano insegue
[FINALE]- Primavera Tim Cup, Spezia-Milan 1-5: Manita del Milan, crollo Spezia nella ripresa!