Primavera 3

FOCUS - Dalla Serie D al Foggia: impatto da protagonista per Vitale all'ombra dello 'Zaccheria'

Impatto da protagonista in Serie C per Vitale

Angelo Zarra
18.11.2020 12:00

Due stagioni di protagonista con la maglia del Sorrento in Serie D, un impatto da protagonista in Serie C a Foggia. A Gaetano Vitale sono bastati poche giornate per rivelarsi uno dei giovani più talentuosi dell'intero panorama della terza serie italiana.

Poche presenze nella Juniores, il centrocampista di Castellammare di Stabia già all'età di 17 anni era uno dei punti fermi del Sorrento, uno delle squadre più giovani della Serie D che per due anni ha sfiorato la promozione diretta in Serie C. Con l'arrivo di Vincenzo Maiuri sulla panchina rossonera il giovane cambia marcia, il tecnico campano gli concede completa fiducia e lo utilizza anche come esterno mancino per sfruttare la sua corsa e i suoi piedi buoni. Tre reti nella prima stagione in trentatre presenze, due invece nell'annata successiva terminata lo scorso marzo con largo anticipo.

Il Sorrento ha provato a trattenerlo in estate ma i suoi numeri e il suo talento non passa inosservato ai vertici della Salernitana ed in particolare al direttore sportivo Angelo Fabiani, sempre bravo a setacciare con attenzione il mercato nelle categorie inferiori. La Salernitana, dopo aver battuto la concorrenza di Turris ed Entella, e lo preleva dai rossoneri, nel frattempo il Foggia punta su Maiuri come allenatore dopo il ripescaggio in Serie C ed uno dei primi nomi richiesti dal tecnico è proprio Vitale.

Vitale approda in rossonero ma il connubio tra loro termina immediatamente. Maiuri rompe subito con i vertici societari e lascia Foggia mentre il destino di Vitale è diverso. Fin dalle prime sedute d'allenamento, sale nelle gerarchie di Marco Marchionni, subentrato in corsa a Maiuri. Debutto dal 1' tra i professionisti contro il Potenza, Marchionni gli concede ancora fiducia e contro l'Avellino arriva la prima rete da subentrato con un inserimento perfetto, da centrocampista navigato. Poche settimane arriva un altro gol contro la Casertana in trasferta, da quel momento arrivano altre due maglie da titolare, contro Turris e Cavese.

Allo 'Zaccheria', in una piazza molto calda ed esigente, Vitale ha trovato immediatamente la sua dimensione scalzando centrocampisti molto più esperti, con un lungo passato in Serie C. Per il ragazzo la salita è ancora lunga, Marchionni se lo coccola mentre Fabiani e la Salernitana lo osservano con particolare attenzione in vista della prossima stagione.

 

Foto: Instagram

[FINALE] - Qualificazioni EURO2021, Italia-Svezia 4-1: show azzurro a Pisa. Doppio Raspadori, Maleh e Scamacca
Juventus, occhi puntati su Amsterdam: nel mirino il nuovo gioiellino dell'Ajax