Hellas Verona

Hellas Verona, Calabrese: "Non vediamo l'ora di giocare: vogliamo la promozione"

Le parole del capitano dei gialloblù

Alessio Murgida
19.05.2021 19:21

L'obiettivo promozione è sempre più vicino per l'Hellas Verona: ai gialloblù basterà un punto nelle prossime due partite per potersi proclamare vincitori del campionato Primavera 2 girone A e proprio sabato 22 maggio alle ore 15.00 si giocherà il derby contro il Chievo. In vista del match, Bernardo Calabrese, capitano della Primavera del Verona, è stato ospite de “Il Salotto Gialloblù”, rubrica di Hellas Channel. Queste sono le sue parole dopo due settimane di pausa a causa della necessità di recuperare delle partite per alcune squadre: 

“Abbiamo recuperato le energie e cercato di capire gli errori fatti contro il Parma, non vediamo l'ora di giocare. Mister Corrent ci chiede le solite cose: sappiamo cosa vuole a livello del campo e a livello mentale.”

LA STAGIONE FIN QUI - “Annata positiva e importante. Dopo la pausa di quest'inverno, siamo riusciti a trovare le giuste energie per fare bene tutti insieme. La Coppa Italia ci ha dato consapevolezza del nostro valore. Ci dispiace essere usciti in quel modo ma siamo comunque orgogliosi del percorso fatto."

10 VITTORIE CONSECUTIVE - “Vincere aiuta a vincere ed eravamo consapevoli dei nostri mezzi. Ogni partita è stata complicata. Tante, infatti, le abbiamo vinto nel finale. Eravamo sempre concentrati sui nostri obiettivi, questo anche grazie allo staff che ci ha aiutati a restare nella forma fisica nonostante i match ravvicinati."

LA PARTITA CONTRO IL CHIEVO - “Il match d'andata è stato il punto della svolta per il gruppo. Mi dispiace non averla giocata ma sono felicissimo dei miei compagni. E adesso vogliamo ripeterci sabato: mi aspetto una partita difficile, sappiamo che sono molti bravi in attacco. Nel complesso sono una bravissima squadra: poi, è un derby, quindi diventa ancora più importante.”

LA MANCANZA DEI TIFOSI - “É stato una sensazione molto particolare: sicuramente, non positiva. É stato un dispiacere, speriamo si torni a vivere il calcio nella sua essenza il prima possibile.”

RAPPORTO CON COPPOLA  - L'intervista si chiude con il rapporto tra Calabrese e l'altro centrale della difesa del Verona, Diego Coppola: “Siamo dello stesso paese, e forse ci aiuta a essere ancora più in sintonia visto che lo conosco da quando è piccolo. Lui in questa stagione ci ha aiutato moltissimo in difesa e con i suoi gol pesanti. Ma devo dire che mi trovo benissimo con tutti.”

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 30^ giornata: Contini del Cagliari scarpa d'oro della stagione
Primavera 2, il programma della 21^ giornata: un anticipo e due posticipi