Top 11

"11 e Lode" - Primavera 1, la Top 11 della 1^ giornata scelta da MondoPrimavera.com

Top 11 Primavera 1: i migliori della 1^ giornata

21.09.2020 19:00

Ritorna l'appuntamento con la nostra rubrica "11 e lode", dedicata alla Top 11 del Campionato Primavera. Una vera e propria tradizione settimanale, che al termine di ogni giornata vedrà premiati gli 11 giovani talenti che più si sono messi in luce sui campi del Campionato Primavera 1. Il collaudato 3-4-3 a trazione anteriore, vero e proprio marchio di fabbrica di questa rubrica, è il modulo scelto per la nostra formazione da "11 e Lode": ma non perdiamo altro tempo e andiamo a scoprire quali sono stati i grandi protagonisti della 1^ giornata del Campionato Primavera 1 2020/2021, scelti dalla redazione di MondoPrimavera.com.

GUIDA ALL'ASTA DEL FANTACALCIO PIÚ 3

PORTIERE

Agostino (Genoa): verrebbe da chiamarlo 'Sant'Agostino' per le sue parate, soprattutto tre in particolare, con le quali permette alla sua squadra di non affondare contro la neo promossa S.P.A.L. A Genova, sponda rossoblu, potrebbe sembrare un déjà-vu rivedere un giovane portiere promettente e talentuoso dopo Perin. Vedremo.

LEGGI I RISULTATI DEL WEEKEND

DIFENSORI

Bosisio (Milan): il terzino destro dei rossoneri è stato uno dei migliori in campo nella sfida contro il Cagliari. Suo l'assist per il gol del vantaggio e della vittoria del Milan sui sardi, che consegna tre punti importanti per la squadra di Giunti. Non solo l'assist, ma è stato importante nella doppia fase, sia in fase difensiva e sia in quella offensiva dove spesso costruiva pericoli al suo diretto avversario. 

Owolabi (Spal): buona prova la sua alla prima con la maglia della Spal dopo l'arrivo dall'Inter. Subito messo in campo da mister Scurto,il difensore ha fatto vedere le sue doti. Fisicità a contrastare gli avversari, e bravo a segnare il gol che ha portato in vantaggio gli estensi sul campo del Genoa. Può migliorare, ma intanto il suo inizio fa ben sperare. 

Franco (Lazio): uno dei confermati della scorsa stagione della Lazio e oggi ha fatto vedere doti davvero importanti. Chiude gli spazi in fase difensiva in maniera impeccabile e trasforma in maniera fredda il rigore del momentaneo 2-1 per i biancocelesti. Leader della sua squadra, ha saputo guidare la difesa in assenza del compagno Armini. 

LEGGI LE PAGELLE DI TUTTI I MATCH DEL WEEKEND

CENTROCAMPISTI

Tongya (Juventus): per finire nella top 11 di giornata senza segnare, o quantomeno realizzare un assist, un centrocampista deve davvero lasciare il segno. Questo è ciò che è successo a Franco Tongya, fantasista classe della Juventus Primavera che a soli 18 anni sembra già un calciatore esperto e sicuramente di livello superiore rispetto alla categoria in cui al momento milita. Il numero 10 bianconero infatti ha incantato il centro sportivo di Zingonia vincendo contrasti, scattando in velocità, spostando avversari con il fisico e gestendo palloni al limite dell'area avversaria grazie alla sua tecnica e alle sue doti atletiche, risultando decisivo nell'ottima gara giocando dalla squadra di Bonatti.

Cortinovis (Atalanta): l'Atalanta, principalmente nel primo tempo, ha avuto molta difficoltà ad arginare la Juventus ma questo ragazzo è stato uno dei migliori sia nei frangenti di maggior sofferenza, sia quando la squadra ha saputo ritrovarsi e uscire dal guscio. Schierato come esterno d'attacco da mister Brambilla, Cortinovis si è spesso abbassato a centrocampo per offrire alternative e giocate ai suoi attaccanti, lottando su ogni pallone anche quando sembrava già destinato a finire nei piedi degli avversari, non a caso da una sua bella azione nasce il fortunoso cross di Carrà che una deviazione spedisce in rete.

Oristanio (Inter): del talento che ha non abbiamo dubbi, così non ha dubbi l'Inter e Madonna che gli affida tutta la trequarti, sapendo di cosa è capace con quel sinistro. Un goal che di sicuro sarà uno dei tanti, soprattutto se a giorni lascerà anche Esposito, dopo Mulattieri.

Di Gesù (Milan): diciamolo: chi non ha fatto caso al suo cognome? A Milano, sicuramente, si aspetteranno 'miracoli' da lui, e non per ironia, ma proprio perché sanno quanto vale. Manda in vantaggio il suo Milan e sfoggia un'ottima prestazione che sicuramente saprà 'moltiplicare'.

ATTACCANTI

Mattioli (Sassuolo): dici Mattioli e pensi all'attore comico romano, ma qui a ridere è un giovane attaccante. Doppietta ed assist alla prima partita. Un inizio con il botto. Tra l'altro, l'assist per il goal di Micheal, parte da un lancio di Oddei che lui riesce a stoppare e controllare la palla in velocità, come fece Cassano all'esordio: di tacco. Se il buongiorno si vede dal mattino, non saranno certo gli avversari a ridere.

Pagliuca (Bologna): il figlio d'arte è il man of the match del Bozzi. Il classe 2002con la sua doppietta regala i primi tre punti della stagione al Bologna contro la Fiorentina. Sulla prima rete riesce ad acccentrarsi e con un ottimo movimento salta due difensori viola e batte Chiorra. Nel finale del secondo tempo poi sfrutta un cross dalla sinistra e in scivolata segna la rete decisiva per la vittoria. Mattia ha spesso giocato da trequartista, ma dopo il match di sabato schierato come punta centrale ha fatto capire di avere doti importanti sia in zona gol e sia in aiuto alla squadra. 

Tall (Roma): E' sua la prima doppietta della stagione per il campionato Primavera. Due gol che valgono alla Roma tre punti importanti su un campo difficile come quello dell'Ascoli. La prima rete è un tap in a porta vuota dopo il cioccolatino offerto da Providence, la seconda invece sfrutta un errore difensivo dei bianconeri e a tu per tu con il portiere è freddo ad insaccare. Tecnico, fisico e con il fiuto del gol, mister De Rossi ha trovato il suo gioiellino. 

LEGGI LA CLASSIFICA AGGIORNATA

PANCHINA

Dopo aver analizzato i migliori undici giovani della prima giornata, passiamo alla panchina. Il "numero 12" scelto dalla redazione di MondoPrimavera.com in questo turno è Filip Stankovic. Il figlio d'arte, nella larga vittoria dei nerazzurri sulla Sampdoria, si è rivelato decisivo con numerose parate in momenti importanti della partita. In difesa troviamo invece Scalvini dell'Atalanta e De Winter della Juventus. I due difensori si sono affrontati in questa giornata ed entrambi hanno dimostrato tanta personalità, hanno messo in campo una prova autorevole e donato sicurezza ai propri compagni di reparto.

A centrocampo troviamo altri due calciatori che in questo turno si sono affrontati. La redazione di MondoPrimavera ha scelto Providence (Roma) autore dell'assist per il vantaggio dei giallorossi e nel complesso di una prestazione molto positiva. Con lui c'è Alagna che ha bagnato il suo esordio in Primavera 1 con una doppietta. Prima rete su rigore, bellissima la girata al volo nella seconda occasione. Le sue due reti non sono bastate all'Ascoli per raccogliere almeno un punto. In attacco spazio a Sebastiano Esposito, tornato a giocare con la Primavera dell'Inter e subito decisivo con una rete. Con lui Raul Moro, decisivo nei minuti finali nel posticipo di questa mattina contro il Torino con la rete nel finale che ha regalato il successo alla Lazio.

Primavera 1, la classifica aggiornata dopo il weekend
ESCLUSIVA MP - Colpo del Chievo: arriva Donart Lubishtani dal Malmöe