Primavera 2A

"11 e Lode" - Primavera 2, la Top 11 della 13^ giornata scelta da Mondoprimavera.com

Top 11 Primavera 2: i migliori della 13^ giornata

20.01.2020 18:00

VUOI ACQUISTARE L’ALMANACCO DE ‘LA GIOVANE ITALIA' E AVERE UNO SCONTO? SCOPRI COME!

Torna l’appuntamento con la nostra rubrica “11 e Lode”, dedicata alla Top 11 del campionato Primavera. Una tradizione settimanale con questa edizione dedicata al campionato Primavera 2, la quale premierà i talenti che più si sono messi in luce su i campi della prima serie del campionato nazionale Under 19. Classico modulo 3-4-3 a trazione decisamente offensiva per il nostro "11 e lode": non perdiamo altro tempo e andiamo subito a scoprire i grandi protagonisti della 13^ giornata del campionato Primavera 1 del 2019/20, scelti dalla redazione di MondoPrimavera.com.

PORTIERE

Trovato (Frosinone) - altra grande prestazione del talentino classe 2002, che per tutti 90 minuti mantiene la porta inviolata permettendo di chiudere la vittoria per 2-0 contro un buon Trapani.

 

DIFENSORI

Kubala (Udinese) - sull'out di destra è un treno, macina chilometri e diventa dopo pochi minuti diventa il protagonista del match contro il Parma siglando un gol da fuorui classe. Duetta benissimo con i compagni di squadra confezionando anche due assist prodigiosi.

Peda (Spal) - a conti fatti è lui il punto di riferimento della difesa estense, contrasti senza paura e tempi di gioco precisi. Esame superato, mister Fascioni può fare affidamento su questo piccolo gioiello.

Grosso (Entella) - prestazione da incorniciare quella contro il Brescia, del centrale classe 2002: in fase di coperura è un muro passa poco e nulla dalle sue parti, ed al 36' minuto arriva anche la sua firma del 2-1 che apre la serie inarrestabile di gol da parte dei diavoletti neri.

 

CENTROCAMPISTI

Rossi (Venezia): Trascina la squadra con una doppietta nel derby veneto contro la Cittadella, aiutando i lagunari a staccare la Cremonese dal fondo della classifica.

Horvath (Spal) : Si conferma ancora un uomo importante per gli estensi, segna un gol nello scontro diretto contro l'Hellas Verona, portando la Spal a meno uno dal secondo posto.

Alagna (Ascoli): Una gara equilibrata da entrambi le parti, ma decisa da un suo gol dal dischetto, e da una grande sua prestazione dal punto di vista agonistico.

Di Benedetto (Pisa):  Segna il terzo gol del Pisa, quello del primo del sorpasso per i suoi nel pirotecnico tre a quattro contro il Cosenza. Dal dischetto si dimostra glaciale e decisivo.

 

ATTACCANTI

Buso (V. Entella): Non si chiama 'Asso' e il portiere avversario non era 'il Marsigliese' ma il poker che rifila e stende il Brescia, nel 7-2 finale, ricorda la famosa sfida in una scena del film di Celentano degli anni '80. Freddo, lucido e implacabile. Inoltre, con una partita, si è portato a sole due lunghezze da Sane (Hellas) e Ruocco (Brescia) in classifica marcatori. Qualcun altro che vuole farsi avanti al suo tavolo?

Capanni (Milan): Si ritrova a dover giocare, inaspettatamente, una partita a tennis, visto il risultato finale, e con due colpi (un pallonetto prezioso e un regalo di Tonin) da il suo contributo per vincere la partita (o il set) e raggiungere il suo compagno di squadra Pecorino, e Cuellar della S.P.A.L., a sette goal in classifica marcatori. Federer.

Mangiaratti (Perugia): Conclude l'opera iniziata da Giustini e Corradini, dopo il vantaggio di Thiam, contro il Benevento. Il suo ruolo (esterno sinistro) gli permette di essere libero da marcature e di rendersi pericoloso all'occorrenza. Decoratore.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 20^ giornata: Mulattieri si prende la vetta, accorcia D'Amico
[FINALE] Primavera 1, Lazio-Genoa 1-4: Franco illude, Moro e Bianchi non perdonano