Inter

Damiani (Ag. Agoumé): "In Italia non si dà spazio a chi non ha almeno 24 anni"

Il famoso procuratore si è lamentato del poco spazio dato ai giovani nella squadra ligure

Karim Dafirbillah
16.06.2021 16:38

In casa Inter la trattativa per il prolungamento del contratto Agoumé è alle battute finali, manca solo l'ufficialità. Quello che da ieri risuona, però, è una dichiarazione fatta da uno dei procuratori del ragazzo, nonché uno dei più famosi: Giuseppe (Oscar) Damiani.

Come riportato dai colleghi di Città della Spezia, infatti, sembrerebbe che il procuratore bresciano si sia lamentato del fatto che se i giovani non hanno almeno 24 anni, difficilmente possono dire la loro in mezzo al campo, così come per il suo assistito:

"Agoume ha fatto bene quando chiamato in causa, anche se allo Spezia ha trovato troppo poco spazio. Lo Spezia lo ha dimostrato: in Italia non si dà spazio a chi non ha almeno 24/25 anni."

Parole che, purtroppo, danno sempre più conferma di come in Italia si continua a fare fatica a puntare sui giovani, nonostante negli ultimi anni il trend sia migliorato rispetto al passato, come abbiamo detto più volte. Probabilmente le parole riportate dai colleghi sono più indirizzate verso lo scarso impiego del centrocampista francese, visto che da dopo la prestazione opaca di fine gennaio, contro l'Udinese, sia stato messo un po' all'angolo da parte del mister Italiano; anche perché, la squadra ligure, dopo il Milan, è stata la squadra a schierare i titolari più giovani di tutta la stagione. Nel frattempo, come sopracitato, rimaniamo in attesa di avere l'ufficialità del rinnovo di Agoumé che, soprattutto dopo il bruttissimo e spaventoso episodio riguardante Christian Dannemann Eriksen, potrebbe davvero rimanere e giocarsi le sue carte a Milano.

"11 e Lode" - Primavera 1, la Top 11 della stagione scelta da MondoPrimavera.com
Sassuolo, tre Primavera nel mirino del Carpi