Top 11

"11 e Lode" - Primavera 1, la Top 11 dell'8^ giornata scelta da Mondoprimavera.com

Top 11 Primavera 1: i migliori dell'8^ giornata

12.11.2019 19:00

Torna l’appuntamento con la nostra rubrica “11 e Lode”, dedicata alla Top 11 del campionato Primavera. Una tradizione settimanale con questa edizione dedicata al campionato Primavera 1, la quale premierà i talenti che più si sono messi in luce su i campi della prima serie del campionato nazionale Under 19. Classico modulo 3-4-3 a trazione decisamente offensiva per il nostro "11 e lode": non perdiamo altro tempo e andiamo subito a scoprire i grandi protagonisti della 6^ giornata del campionato Primavera 1 del 2019/20, scelti dalla redazione di MondoPrimavera.com.

 

PORTIERE

Israel (Juventus): i bianconeri vincono tre a uno ma lui chiude la porta in faccia ai biancocelesti neutralizzando un rigore di Cerbara ed effettuando almeno un paio di parate decisive nel finale che potevano riaprire la partita. 

DIFENSORI

Leggero (ChievoVerona): Non segna, ma dalla sua parte non si passa. I clivensi chiudono con la porta inviolata e parte del merito va anche a lui che nella sfida contro il Torino erge un muro.  

Goncalves (Genoa): uno dei migliori nella sfida contro la Fiorentina, vittoria larga e il classe 2000 è stato ottimo nella fase difensiva. Chiude bene gli spazi e spinge anche in avanti quando può e ha spazio. 

Porru (Cagliari): la stagine dei sardi è senza dubbio di quelle importanti, nelle prestazioni giornata dopo giornata sta crescendo tanto anche il ragazzo cagliaritano. Bene in fase difensiva e in quella offensiva dove si fa vedere spesso e volentieri con cross velenosi e invitati per i compagni. Con il Pescara però arriva anche la gioia pesonale del gol. 

CENTROCAMPISTI

Gyabuua (Atalanta): riesce a far dimenticare le innumerevoli assenze della formazione atalantina dominando il centrocampo. Corre e lotta per 90', trovando anche il gol del 3-2 che dà però soltanto l'illusione dei tre punti.

Karamoko (Chievo Verona): partita sublime in mezzo al campo per il centrocampista clivense che nella sfida contro i granata è stato uno dei migliori in campo. Recupera e riparte, in mezzo al campo forma una diga invalicabile. 

Conti (Cagliari): concede il bis come nella partita contro l'Empoli, entra e segna un eurogol dalla distanza. Segnale forte che fa capire le doti balistiche del ragazzo. Nel finale dà anche freschezza al reparto, facendo vedere anche qualità di gestione e giocate. 

Sdaigui (Roma): gli bastano quattro minuti per lasciare il segno, restituendo ossigeno e speranze ai giallorossi. Reduce dal terribile infortunio alla tibia che lo aveva colpito lo scorso marzo, era per lui l'esordio stagionale: ci sono stati rientri peggiori.

ATTACCANTI

Pellegrini (Sassuolo): una tripletta che vale oro, quella con cui aiuta il suo Sassuoload espugnare il campo del Napoli. Oltre ai gol, una prestazione totale con ottime giocate e tanto movimento. 

Klimavicius (Genoa): la sua doppietta contra la Fiorentina da il là alla vittoria del grifone. Un poker sul campo viola che fa capire che in questa stagione anche i grifoncini possono lottare per i piani alti. Prende per mano la squadra dopo l'infortunio di capitan Bianchi e ne fa le veci molto bene. 

Juwara (Bologna): altra prestazione maiuscola di un ragazzo che da settimane presenzia stabilmente nell'elenco dei convocati della prima squadra. Il debutto in serie A con la maglia rossoblù non tarderà, nel frattempo si gode la vetta della classifica cannonieri grazie ad un'altra doppietta.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 10^ giornata: tutto invariato in vetta. Salgono Piccoli, Sene e Marginean
ESCLUSIVA MP – Mandelli (Chievo): “Costruiamo i nostri obiettivi, tanti talenti interessanti”