Pescara

Pescara, Tango argentino: alla scoperta di Nicolas Belloni, bomber dell’U19

Chi è Nicolas Belloni, il puntero su cui il Delfino fa affidamento per il futuro

Luca Bergantini
04.03.2021 19:00

F

onte foto: Pescara Calcio

Buenos Aires 7 febbraio 2001, questo dice la sua carta d’identità.

Il “bombardero”, che sin da bambino gioca nelle file del River Plate, fa tutta la gavetta delle giovanili fino ai 17 anni, quando si comincia a guadagnare le prime convocazioni nella prima squadra di mister Gallardo, allenandosi con gente del calibro di Lucas Pratto e Matias Suarez. Il Pescara, che da un po’ di anni a questa parte ha deciso di puntare forte sul Sud America (vedi gli acquisti di Torreira, Elizalde e in ultimo Bellini), se ne innamora e riesce a strapparlo ai Millionarios nel mercato invernale della stagione 19/20.

190 cm di altezza, grande falcata e un’ottima lettura di gioco fanno di lui un attaccante completo, oltre ovviamente all’innato fiuto per il gol.

Arriva a Febbraio in Italia e trova soltanto due presenze nel campionato Primavera 1, nonostante ciò Massimo Oddo (allora allenatore della prima squadra) vede le sue potenzialità e lo aggrega in prima squadra già a settembre per l’inizio della stagione. Per lui quest’anno si parla di 8 convocazioni con 4 presenze (di cui una da titolare) in Serie B, mentre per quanto riguarda la Primavera si parla di 10 presenze con 6 gol, arrivati da tre doppiette, e 1 assist nella sfida di cartello contro il Napoli.Un futuro roseo sembra aspettare il ragazzo, che al momento è uno dei migliori prospetti e una delle prime punte piu’ forti del Campionato Primavera 2B.

Noi di MondoPrimavera gli auguriamo il meglio, nella speranza che si possa affermare nel calcio che conta.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 22^ giornata: Olzer e Prelec in doppia cifra, salgono anche Baldanzi e Raul Moro
Primavera 2, il 10 marzo si giocheranno due recuperi