Bologna

Bologna, mister Zauri: "Lavoriamo bene, ma senza partite è dura. I giovani con Mihajlovic..."

Le parole del tecnico del Bologna Primavera

Simone Negri
27.11.2020 16:05

Il sito ufficiale del Bologna riporta un'interessante intervista a Luciano Zauri, allenatore della Primavera rossoblu. Tanti i temi trattati dal mister dei giovani emiliani, compresa la gestione del gruppo in questo difficile momento di sosta del campionato: "La nostra quotidianità non è cambiata di molto, cerchiamo di lavorare al meglio per mantenerci in forma. Magari diamo qualche giorno libero in più, ma stiamo cercando di mantenere un’ottima condizione per farci trovare pronti. Se lo stop condiziona i giocatori? Mantenendo la settimana tipo e cercando di non cambiare molto il carico di lavoro stiamo procedendo bene lo stesso - spiega Zauri - però è anche vero che la partita è il momento più allenante che esista. I ragazzi stanno tutti bene, però chiaro che a livello fisico e mentale qualcosa manchi. Stiamo cercando di fare il massimo, consapevoli che è un periodo difficile per tutti, non solo dal punto di vista calcistico".

Nel prosieguo dell'intervista, Zauli ha tracciato un primo bilancio della stagione della sua Primavera, parlando poi dei tanti giovani che nelle ultime settimane sono stati convocati in prima squadra:  

"Sono molto soddisfatto, è un gruppo che sto imparando a conoscere, l’aspetto umano penso sia fondamentale. Ho trovato dei ragazzi super disponibili, uno staff molto competente che mi aiuta in tutto; è un rapporto che funziona, e questo è già un ottimo punto di partenza. In tutte le partite vedo delle cose che proviamo in allenamento, è fondamentale perché capisco che staimo lavorando verso un obiettivo comune. Ho a disposizione tanti ragazzi bravi che sono stati allenati molto bene negli anni precedenti, per cui il mio lavoro è più semplice. In generale tutte le partite sono importanti, credo che questo gruppo abbia tanta voglia di fare bene, e non dobbiamo porre dei limiti ai ragazzi perché devono avere sempre la voglia di dare il massimo, poi a fine anno tireremo una linea senza avere rimpianti. Ruffo Luci e gli altri spesso con la prima squadra? Dion sta ottenendo degli ottimi risultati con noi, e le convocazioni in prima squadra sono il risultato del duro lavoro che lui ha fatto e che sta facendo. Oltre a lui, però, vanno aggiunti anche altri ragazzi che stanno venendo convocati da mister Mihajlovic, e che stanno toccando con mano la regola che se lavori bene, i risultati prima o poi arrivano".

In chiusura, Zauri ha parlato del centro tecnico di Casteldebole e dell'affetto dei tifosi rossoblu: "Avevo già visitato il Centro Tecnico da “turista”, e devo dire che c’è una struttura veramente importante. Siamo una Primavera, ma a tutti gli effetti abbiamo a disposizione tutto quello che potrebbe servire a una prima squadra, con strutture che ti consentono di vivere il calcio da professionisti, ed è un grande merito della società. Io ne ho girate di strutture, ma questa è sicuramente tra le più belle che abbia mai visto e ci consente di lavorare al meglio. Il pubblico? Vedere il "Biavati" senza spettatori non è il massimo, dispiace a me e ai miei ragazzi. Ci auguriamo di avere presto delle persone al campo e faccio un in bocca al lupo a tutti, sperando di superare presto questo momento difficile".

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 6^ giornata: Borgo e Bertini agganciano la vetta, Thiam e Belloni accorciano nel B
Juventus, Pirlo convoca Garofani per la trasferta di Benevento