Bologna

Bologna-Sassuolo, le pagelle dei felsinei: Stivanello militare, Paananen tumultuoso

Le pagelle della squadra di Viagiani

13.04.2022 17:07

BAGNOLINI 6: Rimedia a qualche uscita tremebonda con delle parate preziose, con una buona elasticità nel tuffo.

AMEY 6,5: Vale la pena ricordare la carta di identità: un 2005 con la maturità di un fuori quota, già nel giro della prima squadra da tempo. Il percorso resta quello giusto, le prestazioni lo certificano

STIVANELLO 7: Affronta il duello contro un attaccante esperto per età e presenze tra i pro con una sicurezza disarmante.

MOTOLESE 5,5: D'Andrea lo frega procurandosi un rigore su una sua incertezza, gara ordinata sporcata da una leggerezza (dal 70' MERCIER 6, si concede anche qualche sgasata offensiva in un ingresso in linea con l'andamento dei titolari).

ARNOFOLI 6: Esplora raramente la metà campo offensiva a causa della pressione alta degli avversari, la concentrazione che ha in fase difensiva basta per la sufficienza (dal 64' CORAZZA 6, duro a farsi sorpassare).

PIETRELLI 6: Tampona le sovrapposizioni neroverdi e aiuta nei raddoppi, la sua fisicità torna utile anche nelle palle inattive (dal 46' CASADEI 6, "vecchia scuola" in senso buono, fa filtro e nega diverse verticalizzazioni facili al Sassuolo, provando anche a far uscire la squadra con un pressing isolato).

URBANSKI 6,5: Che sia da regista o box-to-box non manca mai il suo apporto, tatticamente fondamentale.

PAGLIUCA 5,5: Sempre più centrocampista che attaccante, usa le sue caratteristiche nella maniera più efficace, ma scema gradualmente con il passare dei minuti.

ANNAN 6: Particolarmente brillante in giocate tecniche fuori dal suo ordinario, non soffre eccessivamente la spinta di Paz e D'Andrea (dal 34' WALLIUS 6, naviga in acque tempestose, affrontando diversi uno contro uno a petto in fuori).

PAANANEN 7: Un uragano con i piedi di velluto, ottimo nella costruzione di gioco e pesante nei ribaltamenti di fronte, il mancino è il suo strumento più prezioso (dal 64' ROCCHI 6, il palo gli nega il gol, ma la sua gara è caratterizzata prevalentemente da esigenze importanti per il collettivo senza palla)

RAIMONDO 7: Dopo due pali trova il gol su rigore, appare ormai abituato ad aiutare la squadra in difficoltà e si esalta anche nelle situazioni meno comode.

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
[FINALE] Primavera 1, Inter-Napoli 1-1: triplo fischio al Suning Youth Center