x

x

Cissé Verona
Cissé Verona

Continua ad esserci molto movimento attorno ai giovani dell'Hellas Verona. Due elementi della Primavera gialloblù potrebbero presto finire in Serie C, mentre per un altro potrebbe scattare una vera e propria bagarre tra alcuni club della serie cadetta. 

Cissè brilla: mezza Serie B lo osserva

Il giovane in questione è Alphadjo Cissè, stellina della Primavera gialloblù allenata da Paolo Sammarco. Il jolly offensivo classe 2006, fresco di convocazione nell'Italia U19 per il primo dei due raduni pre-Europeo, è stato infatti uno dei trascinatori del Verona verso una salvezza raggiunta con ampio anticipo. Non ancora maggiorenne - è nato nell'ottobre del 2006 -, Cissè ha disputato un'annata importantissima sia sotto il piano delle prestazioni che dei numeri collezionati. Al termine della sua seconda stagione nella categoria, il talentuoso trequartista gialloblù ha infatti messo a segno ben 16 gol in 30 partite, con 2 assist vincenti regalati ai compagni. Dati che, uniti all'esordio in Serie A nell'ultima giornata di campionato contro l'Inter, hanno fatto scattare l'interesse di molti club. 

Alphadjo Cissè
Cissè con la maglia dell'Hellas Verona - MARTINA CUTRONA

Secondo quanto scrive L'Arena, su Cissè sarebbero ben puntati gli occhi di mezza Serie B, ma non sarebbe da escludere la possibilità di un suo approdo all'Atalanta, che lo vorrebbe per rinforzare la sua U23. 

Da un 2006 a un altro: il Verona blinda Vermeșan

Se Cissè potrebbe lasciare Verona in estate, un suo coetaneo ha invece piantato ben salde le sue radici nel club scaligero. Si tratta di Ioan Vermeșan, attaccante rumeno che in questi giorni ha firmato il suo primo contratto da professionista con l'Hellas Verona. Il giovane, autore di 3 gol in 22 partite stagionali con la Primavera - e di altre 4 reti con l'U18 gialloblù - ha firmato con la società veneta fino al giugno 2027. Lo ha reso noto direttamente la sua agenzia tramite un post sui social network. 

Il post dell'agenzia di Vermesan

Milan, ecco Guidi: è ufficialmente il nuovo allenatore della Primavera
Sassuolo, Carbone: "Serve lungimiranza nelle scelte"