Olzer
Milan

Milan-Lazio, le pagelle dei rossoneri: Olzer di un'altra categoria, Obaretin imperforabile

Le pagelle della squadra di mister Giunti

Gianluca Andreuccetti
08.05.2021 10:57

Jungdal 6,5: É esente da colpe sul rigore di Raul Moro; per circa ottantadue minuti non viene quasi mai chiamato in causa. Al 82' é “super” la sua parata sullo stesso numero 7 spagnolo.

Coubis 6: Nella prima frazione é soggetto ad errori di carattere tecnico non capendo in un paio di occasioni le intenzioni di Olzer. Nella seconda frazione cresce in maniera esponenziale arrivando a limitare con la sua fisicitá la fase offensiva degli ospiti.

Kerkez 5,5: Gioca 45 minuti fatti di alti e bassi: se da una parte é protagonista grazie ai suoi dribling di una fase offensiva sufficiente, la fase difensiva non é una delle migliori a causa della sua sofferenza nel contenere Novella.(dal 46' Oddi 6: Alterna in maniera efficacie la fase difensiva a quella offensiva; fondamentale la sua chiusura a metá del secondo tempo su Raul moro).

Di Gesú 6: Mentre nel primo tempo gioca una partita opaca causando al 38' con un fallo di mano il rigore dell' 1-1 Laziale, nella seconda frazione cresce in maniera importante dialogando efficacemente sia con N'Gbesso che con Olzer.(dal 91' Bright: SV).

Obaretin 6,5: É senza ombra di dubbio il giocatore che spicca all'interno della retroguardia difensiva: la sua fisicitá gli permette di limitare la qualitá di Castigliani e Shehu. 

Michelis 6: La sua prestazione non é appariscente come quella del suo compagno di squadra peró le sue marcature preventive e le costruzioni dal dietro sono stati elementi fondamentali per permettere ai rossoneri di vincere. 

Frigerio 6,5: Oggi é chiamato a sostituire capitan Brambilla e lo fa bene: il suo lavoro in fase di interdizione é importante per permettere al Milan oggi di vincere. La sua qualitá permette al Milan di uscire da situazioni offensive avversarie pericolose. 

Robotti 6: Rispetto ai suoi compagni di reparto, disputa un match di quantitá fatta di inserimenti senza palla e di chiusure ai danni dei centrocampisti biancocelesti. (dal 74' Saco: SV).

Roback 5,5: Inizialmente mette in difficoltá la retroguardia avversaria inserendosi alle spalle di Adeagbo e Pica. Dopo la marcatura di Olzer cala vistosamente facendosi prendere le misure dalla retroguardia avversaria. Gioca un match sottotono. (dal 55' N'Gbesso 6,5: In 25 minuti di partita, crea scompiglio all'interno dell'area biancoceleste facendo a sportellate e creando spazi per i suoi compagni).

Olzer 7: Il numero 10 si mette sulle spalle la squadra segnando al 28' un goal da “rapinatore di area di rigore” sfruttando cosí l'errore di Novella. Nella seconda frazione disegna su punizione una traiettoria velenosa segnando una grande doppietta. Con la doppietta di oggi sono dieci i suoi goal su campionato.

Capone 6: Gioca una partita ordinata sia in fase difensiva che in fase offensiva non costruendo peró nessun occasione pericolosa.(dal 55' El Hilali 5,5: Non incide come suo solito fare). 

Primavera 3, le classifiche dei sette gironi
Milan-Lazio, le pagelle dei biancocelesti: Floriani e Ndrecka intrapendenti, delude Moro