Lecce

Un amichevole per dire "NO AL RAZZISMO" quella tra la primavera del Lecce e l'ASD Rinascita Refugees

Amichevole, Lecce - ASD Rinascita Refugees: in campo contro la disuguaglianza

Alessio Sportella
19.12.2019 18:10

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL LABORATORIO DE "LA GIOVANE ITALIA"

Il Lecce scende in campo contro il razzismo e lo fa il 19 dicembre 2019 al campo sportivo Kick Off di Cavallino giocando una partita amichevole contro l'ASD Rinascita Refugees Copertino in un match roboante e ricco di gol, terminato sul risultato di 4-4. Il messaggio che si vuole lanciare è forte e chiaro "Nessun uomo è illegale" e sembra sposare la volontà di tutti i presenti in campo come rivelano sia le strette di mano sia le foto scattate prima e dopo il match. Amichevole si fa per dire, perchè entrambe le squadre scendono in campo con determinazione e voglia di mettercela tutta, condizionando così il risultato. 4 gol per tempo ma a sbloccare il match ci pensa il Lecce con Radicchio che insacca dal limite dell'area. Sembra in discesa la partita per i giallorossi ma, a riaprirla, ci pensa Diouf Malik che riporta le due squadre in parità. Domina l'equilibrio e sul finale del primo tempo a sorpresa passano a condurre gli ospiti, con un rigore realizzato da Bouba, ma neanche un minuto più tardi il Lecce trova il pareggio sempre su rigore con il solito Maselli, nelle vesti di capitano, che non sbaglia dal dischetto. Nella ripresa i giallorossi sono ancora sotto dopo un altro rigore concesso alla squadra ospite e capitalizzato da Malik, ma uno scatenato Quarta ribalta il risultato con una doppietta a discapito del portiere Hassan, il più piccolo della serata, un 2004 che ha tanta voglia di mettersi in mostra e lo fa sbarrando la porta agli attaccanti leccesi e impedendo il gol del 5-3 in più occasioni. A chiudere le marcature ci pensa Ndiaye, dopo un pasticcio della difesa giallorossa ma poco conta il risultato in un match il cui unico scopo era quello di dare un segnale contro il razzismo. Ampio turnover per entrambe le squadre, con mister Siviglia che ha potuto valutare le condizioni di tutti i giocatori ,esclusi Monterisi e Pierno molto probabilmente impegnati domenica con la squadra maggiore.

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 14^ giornata: Ruocco e Sane a braccetto, nel B a secco tutti i top
[FINALE] Primavera 1, Sassuolo - ChievoVerona 1-1:punto inutile per il Chievo. Punto guadagnato dal Sasol.