Primavera 3

Catania-Virtus Francavilla, le pagelle dei rossazzurri: Tropea indemoniato, Caramanno è un muro

Le pagelle della squadra etnea

Coriolano 6: assolutamente inattivo nel primo tempo, interviene tre volte nel secondo su tiri piuttosto semplici.

Napoli 6,5: una sua conclusione finita sull'esterno della rete illude il pubblico al 18'; nella seconda parte di gara spinge parecchio sulla destra.

Panarello 6,5: sempre attento in chiusura, assieme a Caramanno forma una coppia difensiva oggi insuperabile. Sfortunato nel colpire male di testa sull'uscita sbagliata di Cassano.

Caramanno 7,5: prestazione praticamente perfetta del numero 6 che dà l'impressione di essere pronto al salto di categoria nonostante sia solo un classe 2004. Sontuoso in ogni fase della partita.

Scaletta 6,5: gioca con la linea del fallo laterale in mano creando parecchio scompiglio alla fascia destra biancoazzurra nel tandem con Tropea.

Frisenna 6: educato e pulito coi piedi soprattutto quando batte i calci piazzati. La sua positiva partita quasi non si nota in mezzo a tante super prestazioni dei compagni. (dal 71' Biondi 6: entra bene facendo tirare il fiato al numero 8)

Giannone 7: ottima uscita del mediano rossazzurro che non butta via un singolo pallone, fa legna in mezzo al campo ed accompagna pure le azioni offensive.

Limonelli 7: domina il centrocampo con giocate di alta classe, tenta spesso il dribbling, detta i tempi di gioco, scippa l'avversario in occasione del secondo goal e guida gran parte delle giocate della squadra etnea. In parole povere fa tutto lui dimostrando qualità da vero numero 10. (dal 71' Cannavò 6: negli ultimi venti minuti partecipa a varie sortite offensive)

Bianco 7: ha il merito di sbloccare il match a metà primo tempo con un potente e preciso sinistro dal limite, per il resto non ha particolari squilli ma quando viene chiamato in causa risponde sempre presente. (dal 46' ​​Aquino 7: gioca un secondo tempo da favola impegnando tantissimo la difesa avversaria e colpendo un palo)

Russo 7: si sbatte da centravanti vero facendo a sportellate non solo in area di rigore. Partecipa, infatti, parecchio alla manovra etnea e mette la ciliegina sulla torta trasformando in goal un pallone ricevuto da Tropea e addomesticato da vero numero 9.

Tropea 7,5: il suo nome non spunta nel tabellino, tuttavia è lui il migliore in campo. Gioca 80 minuti di calcio champagne sfrecciando su e giù prima sulla fascia sinistra e, dopo l'uscita di Bianco, su quella destra. Dopo mezz'ora, dapprima fa spaventare il pubblico per la botta contro le gradinate che gli causa una perdita di sangue, poi segna un goal che viene annullato per fuorigioco, infine sforna l'assist per il 2-0. Imprendibile. (dal 79' Russi 6,5: in soli 10 minuti causa l'ammonizione di Santoro saltando in dribbling un paio di avversari. Ingresso positivo)

Allenatore Orazio Russo 7,5: prepara alla perfezione l'esordio stagionale schierando ragazzi subito in palla con un'identità di gioco ben chiara alla squadra che lo segue in ogni sua singola indicazione; effettua sostituzioni efficaci facendo rifiatare i più stanchi e ruotando i vari talenti offensivi.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 9^ giornata: Ambrosino accorcia in vetta
Atalanta-Milan, le pagelle della Dea: Scalvini e Cittadini sontuosi, Sidibe solito muro