Juventus

Juventus, Pirlo dopo il successo in Coppa Italia: "La seconda squadra è un esempio da seguire"

Le parole dell'allenatore bianconero dopo la larga vittoria contro la SPAL

Luca Fioretti
28.01.2021 11:30

Grazie al sonoro 4-0 rifilato alla SPAL, la Juventus ha staccato agevolmente il pass per le semifinali della Coppa Italia. Una gara, quella di ieri sera, in cui si sono messi in mostra numerosi talenti del settore giovanile bianconero. Intervenuto ai microfoni di RaiSport dopo il triplice fischio, l’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha reso noto il suo pensiero riguardo ai giovani: «La Juventus è stata l’unica a fare una seconda squadra: credo che questa sia stata una scelta azzeccata, che consente ai giocatori di crescere costantemente. Bisognerebbe aprire la mente anche alle altre società affinché puntino anche loro sui propri settori giovanili». Il quarto di finale disputato ieri è coinciso anche con l’esordio in prima squadra per Nicolò Fagioli. Il centrocampista, protagonista di un’ottima gara, ha ricevuto nel post partita i complimenti da parte del proprio allenatore: «Nicolò è un ragazzo molto interessante. È cresciuto come trequartista, ma penso che il suo ruolo sia il regista davanti alla difesa: ha grande visione di gioco. Non diamogli troppe responsabilità, ma stasera ha fatto indubbiamente una grande partita».

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 13^ giornata: Munteanu guadagna un paio di posizioni
Inter-Genoa, le pagelle dei nerazzurri: Persyn e Sangalli molto reattivi, Kinkoue sfortunato