Primavera Tim Cup

Frosinone-SPAL, le pagelle dei giallazzurri: Vitalucci il più intraprendente, Jirillo troppo isolato

Le pagelle della squadra di Marsella

Giacomo Mozzo
19.01.2021 14:50

Trovato 5,5: subito puntuale in un paio di uscite ad anticipare gli attaccanti avversari. Spesso chiamato in causa con i piedi, sbaglia però due volte in occasione del vantaggio della SPAL: prima in disimpegno, poi facendosi sorprendere sul primo palo dal sinistro di Cuellar. Incolpevole sugli altri gol subiti, intuisce la direzione del tiro dal dischetto di Tunjov, ma non può arrivarci.

Maugeri 6: contiene bene la costante spinta di Yabre, dando talvolta una mano anche su Cuellar. Non spinge molto in fase offensiva. (dall'81' Potenziani s.v.)

Coccia 6: anche lui limita le proiezioni offensive, concentrandosi principalmente su un’attenta lettura delle situazioni in zona difensiva. Non va mai in crisi.

Giordani 6: lotta molto, usando spesso anche le maniere forti su Cuellar. Il boliviano gravita nella sua zona di competenza, dimostrandosi cliente molto difficile. Non rifiuta la battaglia e non demerita, arrendendosi ad un problema fisico ad inizio ripresa. (dal 56' Maestrelli 5,5: bruciato da Cuellar in occasione del gol dello 0-3.)

Bracaglia 5,5: bravo in un paio di occasioni ad uscire in anticipo sulla zona sinistra di difesa. Anche lui gioca duro e rimedia un cartellino giallo.

Santarpia 5,5: come i compagni di reparto, gioca una partita aggressiva e intensa. Bravo ad anticipare più volte il diretto avversario (prima Campagna, poi Pinotti), commette fallo da rigore su Teyou: le immagini non chiariscono l’entità dell’intervento, che pare comunque imprudente.

Peres 6: compie un lavoro oscuro. Si inserisce meno rispetto a Selvini, ma lotta molto, commettendo e subendo falli. Uno degli ultimi ad arrendersi.

Selvini 6: con un buono spunto in avvio obbliga Raitanen al fallo da ammonizione. Si inserisce spesso tra le maglie della difesa ospite, soprattutto nella prima frazione. Esagera con la foga su Teyou e viene ammonito. (dall'81' De Julis s.v.)

Jirillo 5: meno mobile rispetto al compagno di reparto Vitalucci, deve fungere da punto di riferimento davanti. Si vede troppo poco, finendo spesso anticipato da Raitanen.

Battisti 5: si abbassa spesso per ricevere palla dai difensori, provando a velocizzare la manovra. Fatica ad imporsi e viene sostituito a metà ripresa. (dal 67' Bruno 6: entra quando la partita ha ormai poco da dire, cerca comunque di mettere ordine in mezzo al campo.)

Vitalucci 6,5: l’italo giapponese è sicuramente il migliore tra i padroni di casa. Molto attivo, viene spesso incontro per prendersi palloni giocabili e svaria su tutto il fronte offensivo, mettendo dentro anche interessanti suggerimenti per i compagni. Costruisce l’unica occasione frusinate dell’intero incontro, ma la sua splendida punizione dal limite viene respinta ottimamente da Galeotti. (dall'81' Orlandi s.v.)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 13^ giornata: Munteanu guadagna un paio di posizioni
Vis Pesaro, test con la Primavera per sei ragazzi dell'Angelana