Crotone

Crotone, 2021 altalenante. Ma ieri è arrivata una vittoria con dedica speciale

Un 2021 pieno di emozioni positive e negative per i ragazzi di Galluzzo

Alberto Lumastro
22.03.2021 12:12

Il Crotone aveva iniziato benissimo il suo 2021 con la vittoria a Salerno per 4-2 e il pareggio interno contro il Frosinone. Risultati che avevano fatto sperare tutto l'ambiente rossoblù di poter raggiungere obiettivi importanti. Poi la macchina si è inceppata: prima la pesante sconfitta a Napoli per 4-0, poi l'eliminazione in Coppa Italia contro l'Inter per 3-0, parziale che comunque accettabile, perché tra le due squadre c'è una categoria di differenza. I risultati negativi però hanno continuato ad arrivare e il Crotone ha manifestato difficoltà in via realizzativa e in fase difensiva. La dimostrazione l'abbiamo avuta con la sconfitta in terra abruzzese contro il Pescara per 3-0. 

Naturalmente, mister Galluzzo con il suo staff e i suoi ragazzi hanno continuato a lavorare a testa bassa, consapevoli della propria forza e curando tutto nei minimi dettagli. La settimana successiva la squadra ha mostrato segnali di ripresa, pur non venendo premiata nel risultato: 3-4 al “Salvatore Baffa” di Cotronei contro la Virtus Entella, buona prestazione in fase offensiva, ma non in quella difensiva. La giornata successiva il Crotone si è trovato di fronte il Lecce, primo della classe e con tanta voglia di tenere a distanza di sicurezza i rossoblù, ma Amerise e i compagni sono riusciti a conquistare un punto in Puglia e hanno acquisito sicurezza nei propri mezzi, mostrando le qualità della propria rosa. 

“GPS nel calcio, importante strumento che piano piano si sta facendo spazio nei sistemi di allenamento nel panorama calcistico e non solo. Scopri il corso per saperne di più 👇 ”

CODICE PROMO - MONDOPRIMAVERA

E' seguita una sconfitta interna con il Benevento, che però non ha abbattuto gli squaletti. La settimana seguente, è infatti arrivata una vittoria importante, per due motivi classifica e ancor di più per il morale. Infatti, l'avversario di turno era la Reggina e tutti sappiamo quanto vale vincere un derby. I pitagorici lo hanno fatto, imponendosi per 4-1, con Maesano che ha mostrato tutta la sua qualità. Le gare contro lo Spezia e il recupero della quarta giornata contro il Cosenza sono state rinviate, così siamo arrivati alla vittoria di ieri, condita da una grande prestazione: 3-1 al Pisa con gol di Timmoneri, Bilotta e Cantisani. Il successo sui toscani però ha un significato enorme: è stato infatti dedicato al team manager Gino Greco, scomparso ieri mattina dopo una lunga battaglia. Il signor Greco aveva un rapporto speciale con tutti i ragazzi e i loro post sui Social nel dopo partita ne sono la dimostrazione. Sicuramente continuerà a tifare per i suoi ragazzi da lassù e li proteggerà sempre.

Primavera 3, le classifiche dei sette gironi
Allegri sui settori giovanili: "Trascuriamo troppo la tecnica. I giovani? Si fa presto a bruciarli"