Primavera 1

Cesena-Atalanta, le pagelle dei nerazzurri: Falleni rapace d'area, Regonesi salvatore

19.03.2023 16:00

Bertini 6 Sempre attento quando il Cesena prova a colpire: sventa diverse conclusioni pericolose, permettendo ai suoi di rimanere a galla anche quando gli avversari sembrano avere il pallino del gioco. Incolpevole sulla prima rete di Gessaroli, poteva forse qualcosina in più sul momentaneo pareggio bianconero, dove si fa cogliere in controtempo.

Ghezzi 6 Parte molto bene, dialogando con i compagni sulla linea mediana e arrivando al tiro dal limite. Con la salita in cattedra del Cesena deve abbassare il suo raggio d'azione, per poter contenere un avversario ostico come Milli. 

Guerini 5,5 Quando Milli e Gessaroli riescono a imbucare, lo fanno dalle sue parti: tante buone chiusure, ma anche tante disattenzioni che hanno rischiato di inguaiare più del previsto la sua squadra.

Regonesi 6,5 Salva un gol già fatto di Gessaroli, spazzando il pallone sulla linea di porta dopo l'uscita a vuota di Bertini. Prosegue il suo buon periodo di forma, dopo l'ottima prestazione di settimana scorsa contro l'Inter: legge bene le azioni avversarie e recupera diversi palloni importanti.

Bernasconi 6,5 Spinge tanto, sfidando di continuo Di Francesco e provando a creare grattacapi alla difesa avversaria. Si comporta bene anche in fase difensiva, concedendo pochi spazi agli avversari per far male su quella corsia.

Colombo 6 Si vede a sprazzi il 25 nerazzurro, che però sa come rendersi pericoloso: dopo un bel tiro dalla distanza nel corso del primo tempo dà il la alla rete del definitivo 3-2 nerazzurro, con un cross ben calibrato poi smistato da De Nipoti.

Chiwisa 6 Fa valere la sua fisicità, arma che abbiamo imparato a conoscere. Rispetto al solito, però, sembra giocare con il freno a mano tirato: accusa la pressione dei centrocampisti avversari, e fatica a giocare con lucidità la palla in diverse occasioni.

Roaldsoy 5,5 Prova a fare da collante tra il centrocampo e l'attacco, ma spesso finisce con il perdere i duelli individuali, perdendo il possesso del pallone. Fatica anche a far circolare la palla, finendo per sparire un po' dalle trame di gioco. (Dal 70' Riccio 6 Dà ordine al centrocampo nerazzurro, permettendo una migliore gestione del possesso palla e garantendo maggiore equilibrio in mezzo al campo.)

Falleni 7,5 Vero e proprio rapace d'area: prima legge bene il possesso palla di Pollini, rubandogli il pallone e appoggiando comodamente in rete, poi sfrutta al meglio il servizio di De Nipoti per infilare la rete del vantaggio. Sempre pericoloso quando ha la palla, si sta sempre più dimostrando l'arma in più dell'Atalanta in questo periodo. (Dall'85' Vlahovic sv)

Vavassori 5,5 Si sacrifica molto per liberare gli spazi per i compagni, ma in diverse occasioni non viene nemmeno chiamato in causa. Fatica non poco a rendersi pericoloso, e non ha mai il pallone giusto per tentare la conclusione verso la porta. (Dal 46' Mendicino 5,5 Si fa vedere a sprazzi anche lui, ma senza rendersi particolarmente pericoloso dalle parti di Pollini.)

De Nipoti 7 Stop e tiro al volo, senza nemmeno guardare la porta: così il capitano nerazzurro sblocca la gara, mettendo la partita in discesa già dal terzo minuto. Fondamentale, poi, in occasione del gol del 2-3: è lui a servire Falleni a pochi passi dalla porta, confermandosi come perno offensivo della squadra.

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
[FINALE] - Viareggio Cup, SPAL-Honved Budapest 1-1: Braun risponde a Carrozzo, un punto a testa per le due squadre