Roma

Roma-Chievo, le pagelle dei giallorossi: lampo di Provindence, Riccardi assoluto protagonista

Le pagelle dei giallorossi

Cataldo Simone
16.09.2019 16:49

LA CRONACA DI ROMA-CHIEVOVERONA

Cardinali (5,5): incolpevole sui primi due gol subiti, nel secondo tempo per lunghi tratti risulta essere spettatore non pagante, non perfetto sulla punizione siglata da Zau. 

Califiori (6): il ritorno da un duro infortunio e l'ingenua ammonizione gli costa l'uscita al termine della prima frazione di gioco. Nel primo tempo spinge molto sulla fascia, rendendosi propositivo, fornendo anche un'ottimo assist a Providence, il quale però non conclude da distanza ravvicinata. '59 Semeraro (6): disputa 30 minuti, durante i quali si comporta bene in fase difensiva cercando anche di servire i propri compagni con alcune involate sulla corsia mancina. 

Santese (5,5): distratto nel primo tempo, lasciando troppi spazi a campo aperto al Chievo. Nella ripresa si comporta bene, amministrando bene e riuscendo a neutralizzare le offensive avversarie. 

Trasciani (6): per tutta la gara gioca in posizione avanzata, mettendo in difficoltà i propri compagni durante le ripartenze dei clivensi. Nel secondo tempo prende parte alla goleada grazie ad un gol. 

Parodi (5): colpevole sul gol di Manconi, per tutto il primo tempo risulta essere in difficoltà. Inoltre, non spinge molto sulla corsia di competenza, non riuscendo a duettare con Providence. '46 Bouah (Sv): rientra dopo un lungo infortunio, durante lo scontro che regala alla Roma il calcio di rigore, si infortunia al ginocchio destro. '53 Nigro (6): entra quando il parziale è ormai dalla parte dei padroni di casa, diverse volte si invola sulla fascia, ma è molto impreciso nel servire i suoi. 

Bove (6,5): combatte su ogni singolo pallone, offrendo tanta quantità alla squadra. Nella seconda frazione di gioco si rende protagonista con uno straordinario assist per Dorazio. 

Tripi (6): gara senza infamia e senza lode per il numero 6 dei giallorossi, il quale amministra bene il suo compito in fase di interdizione. 

Riccardi (7,5): il gioiellino di casa Roma non passo inosservato graize ad un'ottima prestazione, farcita da ben 2 gol ma non solo. DIfatti il giocatore spesso conduce le manovre offensive, offrendo spettacolo in mezzo al campo. 

Providence (6,5): partenza razzo per l'ex Paris Saint-Germain, il quale trova il gol nelle battute iniziali di gioco e poco dopo sfiora il raddoppio. Dopo un'ottimo inzio risulta molto altruista, sprecando tante occasioni in area di rigore. '46 Dorazio (7,5): l'ex Frosinone camba le sorti della partita. In un solo tempo sforna due assist per i propri compagni e trova il gol, rendendosi assoluto protagonista della partita. 

Estrella (6,5): la punta romanista non gioca benissimo ma risulta decisivo, soprattutto nella seconda parte della partita quando per diverse volte trova la giocata vincente duettando con Dorazio. 

Besujien (6): nonostante i sei gol della propria squadra, non si fa vedere spesso dai propri compagni, risultando il peggiore del tridente offensivo giallorosso. 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 4^ giornata: Colley raggiunge la vetta, salgono Piccoli, Bianchi e Pavone
Primavera 1, la classifica aggiornata dopo il weekend