Primavera 1

ESCLUSIVA MP - Ag. Veneroso: "Mi aspettavo di vedere Avogadri più impegnato. Per la finale dico Atalanta. Ecco il futuro di Stanga, Di Gesù e Bassoli"

Le parole dell'Agente di alcuni dei ragazzi che si sono messi in mostra in questa stagione

Simone Brianti
28.06.2021 14:50

Sta ormai terminando la stagione per quanto riguarda il Primavera, domani andrà in scena il playout tra Bologna e Lazio, mentre mercoledì ci sarà la finalissima scudetto fra Atalanta ed Empoli. Con il termine della stagione, si parlerà successivamente di mercato e sono diversi i ragazzi che potranno andare a giocare tra i grandi per iniziare così il loro percorso tra i professionisti. A tal proposito abbiamo fatto due chiacchiere con l'Agente Fifa Matthias Veneroso con cui dopo aver detto due parole sulla finale del Ricci, abbiamo parlato del futuro di alcuni dei suoi assistiti:

Mercoledì ci sarà la finalissima scudetto del Ricci fra Atalanta ed Empoli, come vedi la partita e cosa ti aspetti da queste due squadre?

“Sicuramente il fatto di aver giocato tutti i turni dei playoff può essere un vantaggio dal momento che vai ad incontrare squadre che sono rimaste ferme per calendario per più tempo. In termini di allenamento ed entusiasmo può essere un vantaggio questo. Atalanta ed Empoli confermano, come accaduto anche nei playoff di B e di C, questo aspetto. Hanno voluto fortemente arrivare in Finale e sono le due squadre che per atteggiamento hanno dato qualcosa in più per arrivare in fondo. L'Atalanta ci è arrivata anche per le qualità individuali e le giocate di Cortinovis e Ghislandi, mentre l'Empoli ha lottato fino alla fine e ottenere il pass al 120' può dare molto sotto l'aspetto dell'entusiasmo. Mi aspetto una finale divertente e giocata a viso aperto, l'Atalanta è più abituata a giocare questo tipo di partite a differenza dell'Empoli, ma resta comunque un match aperto ad ogni risultato. Se dovessi scegliere, però, dico Atalanta.”

Tra le sei finaliste c'era anche la Sampdoria, squadra che hai seguito e dove era presente uno dei assistiti, ovvero Avogadri. Ti aspettavi di vederlo maggiormente utilizzato nelle Fasi Finali visto anche la sua esperienza?

“La Sampdoria l'ho seguita sin dall'inizio dl campionato. Una squadra forte e che ha giocato un ottimo calcio. Sono stati davanti e attaccati al treno playoff per tutta la stagione e credo che la prima posizione sia più che meritata per quanto fatto vedere dai blucerchiati. Per quanto riguarda Lorenzo, si mi aspettavo di vederlo più impiegato sono sincero. E' stato estromesso anche per la regola dei fuoriquota, quando chiamato in causa ha fatto delle ottime prestazioni soprattutto nel match di Torino contro la Juventus, match che poi è valso tanto per la classifica finale dei blucerchiati. Mi sarebbe piaciuto vederlo in campo anche perché in partite come quella contro l'Atalanta avrebbe potuto dare una mano per l'esperienza che ha accumulato.”

Dopo aver parlato delle Finali vorrei chiederti di Stanga e Di Gesù del Milan, due ragazzi che hanno fatto bene in stagione. Quale sarà il loro futuro?

“In linea di massima c'è un percorso tracciato per i ragazzi. Il Milan nella prossima stagione avrà molteplici impegni, oltre a Campionato e Coppa farà anche la Youth League, quindi i due ragazzi, ad oggi, dovrebbero rimanere in Primavera con una finestra aperta per gli allenamenti con la prima squadra come successo già in questa stagione. Credo sarà importante per loro dare un contributo alla Primavera in vista degli impegni e perché comunque giocare una competizione come la Youth League possa essere in parte formativa per loro. Se dovessero cambiare poi le situazioni prima del 30 di Agosto per scelte diverse, troveremo delle soluzioni, ma ripeto per ora il loro futuro è in rossonero.”

Dal Milan ad un ex rossonero, parliamo di Bassoli: una prima parte di stagione positiva per lui, mentre poco impiegato nel girone di ritorno con il Parma Primavera. Quale sarà il suo futuro?

“Bassoli ha fatto un inizio di stagione positivo con la Primavera e nella seconda parte ha giocato meno anche perchè ha avuto un problema alla schiena che lo ha tenuto lontano dal campo e ancora oggi soffre un pochino e deve riprendersi completamente. Nel complesso ha fatto una stagione positiva, sarebbe stato meglio per lui e per il Parma portare a casa la categoria. Per quanto riguarda il futuro di Simone ancora dobbiamo parlare con il Parma e capire se c'è la possibilità di poter restare per completare il percorso della Primavera, dopo aver disputato l'Under 18 con il Milan nella scorsa stagione, o se eventualmente staccarci e valutare discorsi di prima squadra in C se dovessero esserci le giuste condizioni o in D in una piazza che ha voglia di fare dove il ragazzo può giocare con continuità e crescere. Il futuro è comunque tutto da scrivere per lui."

RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE MONDOPRIMAVERA.COM

Sampdoria, si lavora al rinnovo contrattuale di Tufano
Atalanta, quasi fatta per Gelmi alla Feralpisalò