Primavera 1

La sorpresa del Torino si chiama Singo: il migliore contro l'Inter e ora attenzionato dalle big

Il classe 2000 Singo cercato dalle big della A

Simone Brianti
24.11.2020 08:39

SEI APPASSIONATO DI FANTACALCIO, VAI SU PIUTRE E SCOPRI LE NOVITA'

FOTO MARTINA CUTRONA

SPAL, OCCHI SU UN GIOVANE DEL SASSUOLO

Wilfred Singo è la sorpresa di questo inizio di campionato del Torino. La formazione di Giampaolo che a Milano si è presentata con tante defezioni per Covid, ha dovuto poi fare a meno di Belotti per un piccolo problema al ginocchio. Il tecnico granata ha rivoluzionato il suo modo di giocare, passando al 3-5-2- ha messo in difficoltà l'Inter per la prima ora di gioco e ha esaltato le caratteristiche del gigante Singo. L'esterno destro, 190 centimentri, è stato il migliore in campo nel match contro l'Inter dove ha messo in difficoltà Young. Si è guadagnato il rigore del momentaneo 0-2 e ha macinato chilometri lungo l'out di destra. Davanti a lui solitamente nelle gerarchie c'è il neo acquisto Vojvoda, ma il classe 2000 ha sempre trovato minuti nei finali di partita entrando sempre molto bene e soprattutto in Coppa Italia, ottimo modo per dimostrare che può essere un titolare aggiunto. 

PETRELLI SHOW CON L'U23

Come abbiamo detto, corsa e forza fisica sono le sue doti principali e che ha messo in mostra proprio nel match di domenica contro l'Inter, una vera e propria forza della natura che già ha fatto segnare il suo nome sul taccuino delle big: Roma e Milan su tutte si stanno già muovendo per Singo, il suo rinnovo con il Torino sembra cosa ormai fatta, ma al momento ancora nulla di ufficiale, ed ecco dunque che le grandi strizzano l'occhio alla sorpresa senza ombra di dubbio di questa Serie A. Singo tra rinnovo con il Torino e gli occhi delle big, lui incanta a San Siro e vuole crescere con il granata cucito addosso. 

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 12^ giornata: Da Graca stacca gli inseguitori
Italia Under 21, Nicolato: "Siamo a disposizione della Nazionale maggiore, l'obiettivo è accrescere il numero di ragazzi validi"