Primavera 3

Dennis Di Feo, il futuro del Teramo è in buone mani

Sotto la lente l'estremo difensore dei diavoli, uno dei protagonisti della rosa di mister Stella

Luca Bergantini
11.04.2021 19:00

Il Campionato Primavera 3 Girone E vede attualmente al comando il Teramo, tallonato a una sola lunghezza di distanza dal Perugia. La squadra di mister Stella, nonostante un inizio non sfavillante, al momento è reduce da una striscia di quattro successi consecutivi, e sembra non abbia intenzione di fermarsi. Nel corso della stagione i giovani diavoli sembrano aver trovato un’ottima quadra difensiva. Dopo aver subito otto reti in tre match, che hanno portato lo scarso bottino di due punti, il Teramo nelle ultime quattro partite disputate ha visto la sua porta trafitta solo due volte. Merito ovviamente del pacchetto difensivo biancorosso, coadiuvato alla perfezione dal giovanissimo Dennis Di Feo, estremo difensore campano trasferitosi in Abruzzo nella stagione 19/20.

Il ragazzo si avvicina al mondo del calcio sin da bambino. La Scuola Calcio Spes infatti, famosa per la sua storia e il suo credo, lo accoglie in squadra alla tenera età di sei anni. Gaetano Ciliberti lo accompagnerà per tutta la trafila delle categorie minori, e lo terrà sotto la sua ala protettiva fino all’approdo nelle giovanili della Battipagliese. Il numero uno delle zebrette si mette in mostra immediatamente, sfoggiando una sicurezza tra i pali fuori dal comune. I dirigenti dei bianconeri notano le sue prestazioni e decidono di portarlo su un palcoscenico più importante, la prima squadra e il campionato di Eccellenza. La costanza di rendimento attira su di sé le attenzioni di più squadre militanti in serie maggiori, e ad accaparrarselo sono gli abruzzesi del Teramo. Il giovane portiere in biancorosso ottiene traguardi importanti già al primo anno, al momento dell’interruzione del campionato i diavoli sono secondi ed in piena zona playoff. Mister Paci, che lo aveva osservato parecchio, è ben a conoscenza delle potenzialità di Dennis, infatti è l’unico “Berretti” che porta con sé nel ritiro prestagionale tenutosi a Piano D’Accio come preparazione alla stagione attuale. 

Nel corso della sua ancor breve carriera Di Feo ha dimostrato un feeling speciale con la porta, accorciando di molto i tempi per i vari salti di categoria. Sicurezza, tecnica con i piedi sopraffina e riflessi fulminei stanno permettendo al classe 2002 di mettere in luce le sue potenzialità in un contesto molto importante, che se sfruttato bene potrebbe valere la serie C. Ovviamente il percorso di crescita è ancora lungo, ma l’estremo difensore campano sta migliorando tanto anche dagli undici metri. Si è dimostrato freddissimo infatti nella sfida contro il Gubbio di qualche settimana fa. Due rigori nel giro di cinque minuti per gli umbri: nel primo tentativo viene spiazzato dall’avversario, mentre nella seconda occasione nega la gioia della doppietta a Nacciarriti, regalando tre punti fondamentali al suo Teramo. C'è ancora tanta strada da fare, ma la voglia di migliorare è tanta e le potenzialità ci sono.

In bocca al lupo Dennis!

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 22^ giornata: Olzer e Prelec in doppia cifra, salgono anche Baldanzi e Raul Moro
Primavera 1, il programma dettagliato della 18^ giornata