x

x

Genoa - MARTIN COCCIOLO
Genoa - MARTIN COCCIOLO

Il Genoa è pronto ad un estate di grandi cambiamenti. In Primavera, a salutare è stato Alessandro Agostini, tecnico che ha permesso al Grifone di togliersi tante soddisfazioni. Anche a livello dirigenziale sono arrivati degli addii eccellenti. Non solo Michele Sbravati, in procinto di approdare alla corte della Juventus. Poche ore fa, il Genoa ha salutato ufficialmente il direttore sportivo della Primavera Carlo Taldo. Di seguito, il comunicato.

Genoa, ufficiale l'addio di Taldo: il comunicato

La Società ringrazia Carlo Taldo per il lavoro svolto in questi anni con passione, dedizione e competenza, augurandogli i migliori successi per il futuro personale e per il proseguimento della carriera professionale.

Chi è Carlo Taldo: la carriera

Nato a Merate nel 1972, Carlo Taldo ha avuto una buonissima carriera da calciatore tra i professionisti, vestendo tra le altre le maglie di Modena, Catania, Como e Cesena. Una volta appesi gli scarpini al chiodo, ha intrapreso la carriera dirigenziale, prima come responsabile dell'area tecnica del Lugano e poi come responsabile scouting per la Cremonese. Dal 2016 fino al 2024, Taldo è stato direttore sportivo del Genoa Primavera.

Genoa Taldo
Carlo Taldo

Un altro addio eccellente: Michele Sbravati

Come già anticipato prima, oltre a Taldo, l'altro addio eccellente è stato quello di Michele Sbravati. Dopo una modesta carriera da calciatore, Sbravati ha deciso di intraprendere la carriera da dirigente. Prima al Savona e poi al Genoa, venendo nominato nel 2008 responsabile del settore giovanile. Il Grifone non è una semplice parentesi della sua carriera professionale. Grazie alle sue scelte e alla sua competenza, Sbravati ha contribuito alla crescita del settore giovanile rossoblu: come fa notare Sky Sport, con lui circa 200 giocatori del vivaio sono diventati professionisti, generando 150 milioni di plusvalenze. Senza dimenticare dei trofei conquistati, come lo scudetto U18 vinto in questa stagione. L'addio di Sbravati è stato confermato anche dall'amministratore delegato del Genoa Andres Blazquez, in un'intervista rilasciata a Telenord: “Io e Sbravati abbiamo un rapporto straordinario. Lui vorrebbe fare un’esperienza diversa: è stato un processo molto lungo e pensiamo che sia anche una cosa positiva perché abbiamo un rapporto stupendo con la Juventus e se lui finalmente andrà alla Juventus, significherà avere un amico in più che ci protegge. La partenza di Sbravati non era nei nostri piani". 

Milan, ecco Guidi: è ufficialmente il nuovo allenatore della Primavera
Valentini punta il dito: "Troppi stranieri nelle squadre Primavera"