Inter

Samaden, il saluto dell'Inter: "Un percorso lungo costellato di tronfi ed intuizioni"

Il comunicato del club nerazzurro

30.06.2023 10:33

Dopo mesi di rumours adesso è ufficiale: Roberto Samaden non sarà più il responsabile del settore giovanile dell'Inter. Entrato nel club nerazzurro nel 1990, Samaden ha ricoperto diversi ruoli tra cui quello di allenatore e di responsabile dell'attività di base. Tante le soddisfazioni personali che è riuscito a togliersi nel ruolo di responsabile del settore giovanile: a livello di Primavera per esempio, basti pensare  alla vittoria del campionato nella stagione 2021-22. Di seguito il comunicato dell'Inter.

"Ogni anno ci poniamo come obiettivo principale quello di far crescere i nostri ragazzi". Con questa linea guida, con questo missione, Roberto Samaden per 33 anni si è mosso nel Settore Giovanile dell’Inter. Dal 1990, quando ha intrapreso la carriera di allenatore dei Primi Calci nel nostro Club, a oggi, quando saluta, al termine della sua bellissima avventura in nerazzurro.

Un percorso lungo, costellato di trionfi, di miglioramenti, di intuizioni. Una crescita personale andata di pari passo con quella della struttura societaria giovanile: dopo l’esperienza di allenatore, nel 2005 Samaden diventa Responsabile dell’Attività di Base, per poi, nel 2010, diventare il direttore del Settore Giovanile.

Tanto lavoro, con l’obiettivo di formare i giovani del Settore Giovanile: come futuri uomini, innanzitutto, come futuri professionisti, come futuri calciatori. Una strada perseguita a più livelli, lavorando sul piano tecnico, culturale, delle infrastrutture.

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
Spal, cambio di rotta: Grieco verso la permanenza?