Lecce

Lecce, parla Delvecchio: "Ho la fortuna di potermi confrontare con un direttore sportivo di grande esperienza"

Le parole del Direttore del Settore Giovanile giallorosso Gennaro Delvecchio

Alessio Sportella
13.01.2021 19:53

In casa Lecce ormai è quasi tutto pronto per poter riartire, mancano solamente gli ultimi dettagli da limare per arrivare alla sfida domenicale contro la Virtus Entella al top. In attesa del WeekEnd, il Direttore del Settore Giovanile della compagine giallorossa Gennaro Delvecchio ha rilasciato alcune diciarazioni.

Ecco di seguito quanto riportato dalla testata CalcioLecce:

SULLA RIPRARTENZA - "Siamo euforici perché, dopo mesi difficili, possiamo finalmente tornare in campo. Riprendere il cammino stagionale comporta nel gruppo della Primavera una gioia immensa da parte di tutti coloro che lavorano quotidianamente al fine di poter crescere. In questi mesi di sosta dei vari campionati, il settore giovanile del Lecce non si è mai fermato. Con i dovuti controlli e nel rispetto delle norme di sicurezza, tutte le componenti si sono impegnate, animate dalla grande pazienza e dalla volontà di migliorare. Purtroppo, rimangono fermi i tornei Under 17, 16 e 15".

SUGLI ALLENAMENTI - "I ragazzi si stanno formando dal punto di vista umano e sportivo, questi mesi sono stati particolari. Nonostante il campionato fosse fermo, la Primavera ha continuato ad allenarsi regolarmente, con continui controlli, chiudendosi in una bolla per scongiurare i pericoli legati al Covid-19. Ai ragazzi abbiamo concesso una sosta a Natale, per permettere loro di tornare dalle famiglie che non vedevano da diversi mesi. Al rientro, però, ci siamo subito rimessi al lavoro e stiamo preparando la prossima sfida di campionato".

SUL PROGETTO - "Questo è un progetto a medio-lungo termine, ma siamo felici dei risultati ottenuti finora. In prima squadra sono costantemente aggregati ragazzi del nostro vivaio come Felici, Maselli, Monterisi, Pierno e Borbei. L’obiettivo primario è far sì che sempre più giovani possano compiere il loro stesso percorso. Sono entusiasta, perché si sta avverando quanto promesso tre anni fa dal presidente Saverio Sticchi Damiani sul potenziamento del settore giovanile. Nel mio primo anno è stato fatto un lavoro importante per la ricostruzione del vivaio. La seconda stagione è stata caratterizzata dal Covid. In questo terzo anno abbiamo preso giocatori importanti a livello internazionale. L’arrivo di Corvino ha portato le novità. Ed io ho avuto la fortuna di confrontarmi con un direttore sportivo dall’esperienza ultra quarantennale. Posso solo crescere qui a Lecce".

SULLE ALTRE FORMAZIONI GIOVANILI - "Non credo ci saranno novità nel breve periodo. Siamo amareggiati, ma non ci piangiamo addosso. Anche con i più giovani stiamo continuando a lavorare, cercando di farli allenare con continuità. Facciamo del nostro meglio per migliorare la crescita dei nostri ragazzi, nonostante il periodo complicato".


Calciomercato, tutte le news a portata di click: segui gli aggiornamenti
Atalanta, prima convocazione tra i "big" per Cortinovis