Pescara

Inter-Pescara, le pagelle degli abruzzesi: Pavone e Dambo compiono l'impresa

Primavera 1, Inter-Pescara: le pagelle degli abruzzesi

25.01.2020 11:18

 

VUOI ACQUISTARE L’ALMANACCO DE ‘LA GIOVANE ITALIA' E AVERE UNO SCONTO? SCOPRI COME!

Sorrentino 6,5: non può nulla sui due gol nerazzurri, ma ci mette comunque una pezza sulle conclusioni di Vezzoni e Mulattieri, nella ripresa si supera sui tentativi dalla distanza di Gianelli.

Martella 6: partita sufficiente nei primi 45 minuti, si fa saltare poche volte e dall'out di destra partono verticalizzazioni e diagonali che spaccano la difesa nerazzurra. Nella ripresa non si proietta nella metà campo avversaria, ma fa lavoro sporco in copertura.

Diallo 6,5: recupera un paio di palle sanguinosissime che fanno ripartire l'azione dei compagni. Prestazione di livello in generale: ottimo senso della posizione e anticipi sontuosi.

Marafini 7: Gianelli non coglie mai distratto il difensore classe 2000, compie contrasti senza paura con la solita capacità di azzeccare prima di tutti dove finirà il  pallone.

Mane 6,5: qualche comprensibile balbettio a inizio gara, poi il gioiellino abruzzese trova di nuovo la fiducia e disputa un'ottima gara, concedendo poco e nulla ai padroni di casa.

Quacquarelli 6: ancora qualche difficoltà ad entrare nei meccanismi della squadra di mister Di Battista ma in generale il terzino sinistro spinge sulla fascia come può ed da una grande mano in ripiegamento. Dal 77' Blanuta s.v.

Camilleri 6: punto di riferimento nel centrocampo degli adriatici, accompagna l'azione e smista palloni con una facilità disarmante, qualche sbavatura nella ripresa forse anche in calo di ossigeno.

Diambo 7: semplicemnte mostruoso, disputa un'ottima gara lotta e recupera tantissimi palloni e a soli 10 minuti dal triplice fischio diventa protagonista dell'impresa abruzzese con l'incornata che batte il portiere e regala un punto preziosissimo alla sua squadra.

Mercado 6: prestazione a intermittenza quella del centrale classe 2002, fa un buon lavoro di copertura ma esagera nella giocata e perde spesso il tempo giusto per servire i suoi compagni. Dal 87' Tringali 6,5: mossa azzeccata dalla panchina, il talentino degli abruzzesi spende bene i 10 minuti finali del match confezionando cross velenossimi per la zampata degli attaccanti.

Pavone 7,5: che partita del talentino classe 2000, sfugge alla morsa dei difensori nerazzuri e confezionando un gol che è un concentrato di classe e freddezza, batte il portiere con un sinistro di precisione chirurgica. Nel secondo tempo ha l'occasione di siglare la doppietta ma il portiere gli dice di no.

Masella 5,5: duetta con il compagno di reparto ma non è incisivo sotto porta, si sacrifica lo stesso su ogni pallone ma mister Di Battista intuisce e lo richiama in panchina. Dal 40' Chiarella 6: dà nuova linfa all'attacco del Pescara, scappa dalle marcature nerazzurre grazie alla sua freschezza ma allo scadere del match si perde in un bicchier d'acqua e a due passi dalla porta sbaglia clamorosamente.

 

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 19^ giornata: Mulattieri e Bianchi in vetta, superato Colley
Primavera 2B, Salernitana-Frosinone 2-1: prima affermazione interna dei granata, ciociari ko