Bologna

Torino-Bologna, le pagelle dei rossoblù: Annan un muro, male Milani

Le pagelle della squadra rossoblù

Samuele Bertino
06.06.2021 15:05

Prisco 5,5: non ha colpe su nessuno dei gol che però restano numerosi, qualche buona uscita con i pugni ad allontanare ulteriori pericoli.

Annan 7: prestazione sontuosa, allontana palloni, salva la squadra in numerose occasioni e blocca chiunque si presenti dalle sue parti, oggi ha davvero limitato i danni per quanto fosse possibile.

Milani 4,5: prestazione da dimenticare la sua, concede il rigore allargando il braccio sul tiro di Vianni, perde Karamoko sul calcio d'angolo che porta al 3-1 e si fa espellere nel finale,  dovrà riscattarsi!

Arnofoli 5,5: qualche buona chiusura difensiva ma non riesce a dare il suo contributo sulla fascia.

Montebugnoli 5,5: prestazione sottotono, tocca pochi palloni e non riesce a contenere gli esterni dei padroni di casa.

Farinelli 6: lotta moltissimo e si avventa su tutti i palloni non riuscendo però a creare azioni pericolose. (dal 88' Cossalter S.V.)

Ruffo Luci 5,5: qualche buon dribbling ma poteva e doveva sicuramente dare un maggiore contributo alla partita ed invece si è visto un po' spento quest'oggi. (dal 70' Di Dio S.V.).

Roma 5: non prende quasi mai attivamente parte al gioco e non aiuta la squadra, prestazione sottotono. (dal 60' Grieco 5,5: non riesce a cambiare le sorti del match ma serve i compagni in modo preciso).

Pagliuca 6,5: uno dei più propositivi, serve bene i compagni e si fa sempre trovare pronto a ricevere palloni, tuttavia non riesce mai a sfondare sull'out di destra.

Rabbi 6: guadagna numerosi falli e si sacrifica per la squadra, non si rende mai però realmente pericoloso sotto porta. (dal 88' Maresca S.V.)

Rocchi 5,5: prestazione sottotono anche per il numero 11. Trova la rete ma nel complesso riceve pochi palloni e non li trasforma mai in occasioni da gol. (dal 70' Vergani S.V.)

Primavera 3, le classifiche dei sette gironi
Cagliari-Lazio, le pagelle dei biancocelesti: Novella e Marino ci provano, Franco e Moro condannano gli aquilotti.