Storia nella competizione

0

9

L’Ascoli prende parte al torneo di Viareggio per la nona volta, con l’obiettivo di sfatare un tabù che perdura da ben 11 anni: l’approdo alla fase ad eliminazione diretta. Dopo il 2008, anno in cui l’Ascoli raggiunse i quarti di finale del torneo prima di essere eliminati dal Vicenza, il club bianconero non è più riuscito a superare la fase a gironi del torneo. Nella passata edizione, il club bianconero, dopo aver vinto per 3-2 contro il Pontedera ed aver perso, con lo stesso punteggio, la sfida contro la Fiorentina, perse il treno degli ottavi di finale ad opera del PAS Giannina, che lo fermò sul punteggio di 1-1 decretandone l’eliminazione.

La vittoria sul Cagliari di due edizioni fa

La sconfitta contro la Fiorentina di un anno fa

Cammino Stagionale

L’Ascoli milita attualmente nel Campionato Primavera 2, più precisamente nel girone B. Nelle ultime 18 giornate l’Ascoli è riuscito a raccogliere ben 32 punti, guadagnandosi così il terzo posto in classifica a soli -4 punti dalla seconda della classe, il Pescara; un posizionamento che significa play-off, e che i piceni non vorranno certamente lasciarsi sfuggire.

Statistiche Attacco & Difesa

  • Attualmente terzo in classifica nel campionato Primavera 2/B, con 32 punti.
  • L’Ascoli è sesto per gol fatti nel campionato (22) e il miglior marcatore è Luigi Sarli (classe 2000), con 9 reti.
  • Risulta seconda, con 13 gol, nella speciale classifica dei gol subiti.
  • È terzi per differenza reti totale (+9), terzi come punti conquistati in trasferta (19), e terzi anche per quelli conquistati in casa (13).
  • In rosa è presente un solo straniero (il 3% della rosa).
  • Età media: 18,5

Paragrafo Tattico

Mister Di Mascio ha fornito ai suoi ragazzi una solida base di gioco ai suoi ragazzi. La linea di difesa a quattro permette di proteggere al meglio il portiere Novi dai pericoli avversari, grazie all’abilità di difensori centrali come Vignati e Ranalli e di terzini come Maurizii e Ricciardi. La linea di centrocampo è spesso formata da 5 uomini, con due mediani, il cui compito è aiutare ulteriormente il quartetto difensivo, e tre trequartisti a supporto dell’unica punta. Olivieri e Clerici sono stati spesso i più gettonati nel corso della stagione per il ruolo di diga davanti alla difesa; indispensabile sulla trequarti la presenza di giocatori come Sarli, Invernizzi e Perpepaj. Più libere le gerarchie per quel che riguarda il ruolo di prima punta: Coulibaly, Coiro e Rossi si sono alternati fino a questo momento nei panni del numero 9.

Da tenere d’occhio

Giocatore fondamentale per il gioco dell’Ascoli è senza dubbio Luigi Sarli, esterno destro classe 2000 arrivato lo scorso settembre, in seguito allo svincolo dal suo precedente club, il Reggio Audace. Il ragazzo, nativo di Taranto, è senza dubbio una delle stelle della formazione, capace di realizzare già 9 gol in14 presenze pur giocando in una posizion alquanto defilata.

Leave a Reply