Storia nella competizione

0

6

Il Sassuolo si presenta per la settima volta ai nastri di partenza della kermesse viareggina. Una squadra quella dei neroverdi che vorrà sicuramente dire la sua nel Torneo, anche se in campionato non sta girando in maniera positiva. Il miglior piazzamento del Sassuolo è la storica vittoria di due anni fa nella finale contro l’Empoli ai calci di rigore, prima volta in finale e prima vittoria nella competizione per la squadra allora diretta da mister Mandelli. Nella passata edizione invece, la squadra allenata da mister Tufano si è arresa soltanto in semifinale contro la Fiorentina dopo un bellissimo match conclusosi sul 3-2 per o gigliati.

La sconfitta in semifinale contro la Fiorentina della passata stagione

La vittoria nella finale contro l’Empoli del 2017

Cammino Stagionale

In estate la squadra neroverde ha cambiato la guida tecnica, via Tufano e dentro Morrone, che nella scorsa stagione ha vinto il campionato con la Berretti. Un inizio positivo per il tecnico ex Parma, con ottimi risultati ottenuti soprattutto quello alla prima giornata contro la Roma. Un cammino però che si è ben presto inceppato, un meccanismo che sembra essersi fermato dopo l’inizio più che positivo. Una squadra che ora si trova invischiata nella zona rossa della classifica in lotta per i play out. Il Sassuolo fatica a trovare gioco e vittoria, anche per questo nell’ultima giornata dopo la sconfitta contro l’Empoli, il direttore Palmieri ha deciso di separarsi da Morrone e affidare la Primavera a Turrini.

Statistiche Attacco & Difesa

  • Attualmente dodicesima in classifica nel campionato Primavera 1, con 22 punti.
  • Il Sassuolo è nono per gol fatti nel campionato (30) e il miglior marcatore è Giacomo Raspadori (classe 2000), con 9 reti (ottavo nella classifica marcatori).
  • Risulta ottava, con 35 gol, anche nella speciale classifica dei gol subiti.
  • È dodicesima per differenza reti totale (-5) e la decima come punti conquistati in trasferta (14), mentre per quelli conquistati in casa si classifica penultima (8).
  • In rosa sono presenti 4 stranieri (il 13%) e tre nazionali Under.
  • Età media: 18,6 (leggermente sopra la media del campionato Primavera 1).

Paragrafo Tattico

Sin da subito mister Morrone ha utilizzato il modulo classico del 4-3-3, che verrà con ogni probabilità riproposto anche da Turrini. In porta il classe 2001 Turati è quello più utilizzato, e nonostante la posizione di classifica e i gol subiti sta facendo vedere delle belle cose. Davanti a lui Joseph (rientrato in neroverde dopo esser stato svincolato) che ha di fatto rubato il posto ad Agnelli nel ruolo di terzino destro. In mezzo Perazzolo (arrivato dal Torino a gennaio) e Pilati, mentre a sinistra Merli è insidiato da Aurelio, che può essere anche utilizzato come esterno d’attacco. In mezzo al campo Ghion, Viero e Giordano sembrano certi del posto. Difficile la situazione nel reparto offensivo con Raspadori tra i papabili per la convocazione dell’Under 19, Manzari e Kolaj alle prese con infortuni muscolari, la scelta è ridotta ai minimi termini. Nelle ultime giornate sta giocando Oddei (classe 2002) e potrebbe essere chiamato qualche ragazzo della Berretti, altra soluzione l’avanzamento in avanti di Giordano con Ahmetaj pronto a riprendersi il posto tra i titolari. Bartoli, Giani e Mattioli tra le possibili alternative anche se utilizzati spesso a partita in corso.

Da tenere d’occhio

Il profilo su cui il Sassuolo potrebbe fare affidamento è senza dubbio Raspadori, l’attaccante classe 2000 è il capocannoniere della squadra nonché capitano. L’attaccante cresciuto e con il neroverde addosso, potrebbe però essere convocato nell’Italia Under 19 e giocarsi così la fase Élite dell’Europeo con gli azzurrini. In caso di sua assenza ne prenderà le veci Viero, centrocampista di qualità e dotato di piedi ottimi per lanciare e verticalizzare l’azione. Bravo negli inserimenti in questa stagione ha trovato la via del gol anche in diversi frangenti. Il centrocampista classe ‘99 poi è l’unico dei ragazzi rimasti in neroverde dopo la vittoria della 69^ Viareggio Cup che lo ha visto tra i protagonisti sotto età di quella edizione.

Leave a Reply